Un parco divertimenti dedicato al cibo? A Bologna arriva Luna Farm

0
320

E’ ormai ufficiale. Il 7 dicembre a Bologna all’interno di FICO (Fabbrica Italiana Contadina), verrà inaugurato Luna Farm, il primo parco divertimenti a tema contadino in Italia.

Dopo l’avventura del parco commerciale tutto dedicato al cibo nato ormai due anni fa (il 15 novembre) nella periferia bolognese, Oscar Farinetti, patron di Eataly, insieme al Gruppo Zamperla inaugura esattamente dopo 24 mesi un’altra grande innovazione nel settore dell’intrattenimento, con l’obiettivo di attrarre persone da tutta Italia e non solo.

Gruppo Zamperla, azienda impegnata nella gestione di attività ludiche come il Luna Park di Coney Island e Victorian Gardens al Central Park di New York, punta sul capoluogo emiliano investendo 11 milioni di euro e stringendo una collaborazione per la progettazione con la design company Team Park Project.

Luna Farm (farm in italiano è¨ traducibile dall’inglese come “fattoria”) coprirà una superficie coperta di circa 6.500 metri quadrati nell’area del CAAB “ Centro Agroalimentare Bologna, dove sorge attualmente FICO. Sul sito internet è già possibile prenotarsi per partecipare alla festa d’inaugurazione di dicembre.

Riguardo ai molti scettici che prima hanno colpito FICO e ora la nuova “divertente avventura” Oscar Farinetti, durante la conferenza stampa dedicata all’apertura del 7 dicembre ha affermato: “L’abbiamo fatto soprattutto per i bambini. Sono venuti in 100 mila l’anno scorso e non vedo l’ora di vedere le giostre piene di bimbi di tutti i colori. E’ incredibile vedere le facce dei cittadini del mondo che guardano FICO con stupore e addirittura qualche bolognese, lo osservano con perplessità”.

Di sicuro al momento è ancora difficile tirare somme su Luna Farm e sul suo futuro mancano ancora molte informazioni sul suo funzionamento e sulle attrazioni che ospiterà, rimane però il fatto che la nuova avventura targata Farinetti – Gruppo Zamperla, rimane unica al mondo con un potenziale turistico molto alto, favorito anche dall’aumento del turismo a Bologna e in tutta l’area emiliana.

Il logo di Luna Farm che richiama alla vicinanza e all’appartnenza a FICO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here