Un jet da combattimento della US Navy si è schiantato nel Mare delle Filippine

0
381

Il jet ha subito un problema meccanico – salvo l’equipaggio

 

Un aereo da guerra della US Navy appartenente alla flotta degli aerei USS Ronald Reagan si è schiantato nel mare a nord-est delle Filippine , ma i suoi due aviatori sono salvi e al sicuro.

 

 

La settima flotta della Marina ha dichiarato che il Carrier Air Wing (CVW) 5 F / A-18 ha avuto un problema meccanico durante le operazioni di routine di lunedì nel Mare delle Filippine.

L’incidente già sotto inchiesta, è avvenuto intorno alle 11:45 ora locale, a poco più di 200 km dalla capitale di Okinawa. Questo a quanto riporta il ministero della difesa giapponese.

 

 

 

 

 

 

E’ il secondo incidente dopo poco più di un mese che ha interessato la USS Ronald Reagan. Infatti, nella seconda metà di ottobre, un elicottero della US Navy MH-60 Seahawk si è schiantato su un ponte ferendo 12 persone.

Sempre in ottobre, dopo l’incidente, il Pentagono ha messo a terra temporaneamente la sua flotta globale di circa 250 jet F-35. Il programma F-35, stimato in circa $ 400 miliardi, è il sistema di armi più costoso degli Stati Uniti nella storia.

Succedeva anche in settembre che un F-35 da $ 100 milioni,  in grado di effettuare decolli brevi e atterraggi verticali, si schiantasse nella Carolina del Sud. Dopo tale accaduto, i partner internazionali degli Stati Uniti, inclusi Regno Unito e Israele, hanno mostrato titubanza sulle vendite pendenti.

La settima flotta statunitense, che rimane nella regione Asia-Pacifico, è composta da almeno 50 navi e sottomarini insieme a 140 aerei e circa 20.000 marinai.

 

 

Commenti