Un aiuto che “VALE un respiro”. #IostoconVale Onlus.

0
1151

“Chi nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano.”

La fibrosi cistica è la più comune tra le malattie genetiche gravi. Chi ne è colpito presenta un’alterazione nella secrezione di molti organi fino a portarli al loro danneggiamento. I più compromessi risultano essere bronchi e polmoni perché il muco al loro interno tende a ristagnare creando infezioni. Tuttavia, la persona affetta da fibrosi cistica si trova a fare i conti anche con disturbi legati ad intestino, fegato e cavità nasali.

A scatenare la malattia, presente dalla nascita, parrebbe essere una mutazione del gene CFTR trasmesso da una coppia di inconsapevoli portatori sani.

Negli anni la ricerca ha fatto enormi passi avanti tanto da allungare di molto la prospettiva di vita di un malato di fibrosi passando dall’età infantile degli anni ’50 fino all’età adulta di oggi. Nonostante la prevenzione delle complicanze, le cure si limitano ad essere di tipo antibiotico per combattere le infezioni, fisioterapico per la respirazione fino ad arrivare al trapianto di polmoni nei casi di insufficienza respiratoria irreversibile. Chi ha ereditato questo male ripone molta fiducia nella ricerca, l’unica in grado di offrirgli una chance concreta.

L’associazione #iostoconVale dà un nome ed un volto a questa speranza.

Valentina Calabrò è stata e continua ad essere, nel cuore di chi l’ha conosciuta, una donna dalla grande forza e solarità. Il destino ha voluto che lasciasse questa terra troppo presto ma le impronte della sua presenza e le scie dell’amore che ha donato si sono concretizzate in un’associazione che oggi raccoglie fondi affinché sempre meno persone possano incappare nel destino di Vale.

L’associazione, fondata dal compagno di Valentina, Giosy Zappia, ha bisogno di un aiuto che “VALE un respiro”. Un sospiro di sollievo che Valentina non potrà più tirare ma che forse può garantire a tante persone, nate come lei, di vivere la vita che meritano.

L’associazione è presente sulla pagina facebook #iostoconVale Onlus, in cui potete trovare anche un amorevole e toccante video ideato dalla cognata di Vale e sorella di Giosy, Adele Zappia, o sul proprio sito www.iostoconvaleonlus.it.

            “Un dono che … VALE un respiro”