Cibo spazzatura in UK: vietata la pubblicità prima delle 21:00

Boris Johnson è pronto a svelare i suoi nuovi piani la prossima settimana. Dopo che è stato rivelato che le persone obese hanno maggiori probabilità di morire di coronavirus.

0
920
cibo spazzatura

Il primo ministro Boris Johnson ha in programma di vietare le pubblicità di cibo spazzatura in UK. Sia online che in TV. Questo prima delle 21:00.

Secondo The Sun , anche ai supermercati e ai negozi potrebbe essere vietato pubblicizzare cibi e bevande non salutari nei loro negozi. Il nuovo piano radicale di Boris Johnson sarà introdotto nel tentativo di mettere in forma la Gran Bretagna. Le persone obese hanno maggiori probabilità di morire per COVID-19. E questo dato ha fatto intraprendere questa scelta

La nuova strategia contro l’obesità sarà svelata lunedì, ha riferito una fonte.

Nuove restrizioni vedranno anche il divieto di commercializzare alimenti e bevande ricchi di grassi e zuccheri. Come cioccolatini, dolci e frappè e persino bevande allo yogurt.

Un piano per delle scelte migliori

Boris e il segretario alla salute Matt Hancock sperano di vietare le pubblicità di cibo spazzatura sia online che TV prima delle 21:00. Per aiutare le persone a ‘fare scelte migliori’, ha detto una fonte a The Sun.

Gli annunci sulle catene di fast food potrebbero anche essere inclusi nelle drastiche nuove restrizioni sulla pubblicità. Così anche prodotti come maionese e ketchup potrebbero essere presi di mira, secondo fonti del settore.

Secondo quanto riferito, questi nuovi piani cambieranno obbligatoriamente le offerte nei negozi. ‘Comprane una e prendine una gratis’ sarà vietato su cibi e bevande non salutari.

I nuovi piani non sono stati accolti bene da tutti.

Boris, sembra che abbia raggiunto questa convinzione grazie ad alcuni consulenti medici e nutrizionisti. I quali affermano che sia possibile affrontare l’obesità. Con un 80% di dieta e un 20% di esercizio fisico.

Vietato cibo spazzatura in UK a discapito del settore commerciale

L’amministratore delegato della Advertising Association, Stephen Woodford, ha dichiarato che il governo intende introdurre una speculazione. Con i divieti sulla pubblicità ad alto contenuto di grassi, sale e zucchero (HFSS) si otterrà poco. Esistono anche delle controprove in merito all’adiposità. Perché, dice Woodford, che proprio tali restrizioni avrebbero invece un impatto minimo sul livello di obesità.

“Queste misure, se introdotte, avrebbero invece un impatto economico significativo. In un momento in cui l’economia è già sotto pressione a causa del COVID-19. Migliaia di posti di lavoro minacciati nei settori dei media, della pubblicità, dell’alimentazione e del commercio nel Regno Unito”, continua Woodford.

“Il governo deve riconsiderare tutte le proposte che potrebbero danneggiare la ripresa, i posti di lavoro e i mezzi di sussistenza delle persone. Proprio nel momento in cui tutti stanno lavorando così duramente per recuperare”, ribadisce il delegato della Advertising Association.