Ucraina: raffica di dimissioni ai vertici delle istituzioni

0
147
Ucraina: raffica di dimissioni ai vertici delle istituzioni

Raffica di dimissioni ai vertici delle istituzioni dell’Ucraina. Il vice capo dell’ufficio presidenziale ucraino, quattro viceministri e cinque governatori regionali sono stati destituiti dai loro incarichi in seguito a un presunto scandalo di corruzione nell’esercito.

Raffica di dimissioni ai vertici dell’Ucraina

Raffica di dimissioni al vertice delle istituzioni ucraine. Hanno annunciato che lasciano la carica il vicecapo dell’ufficio presidenziale KyryloTymoshenko, i vice ministri della Difesa Vyacheslav Shapovalov, dello Sviluppo della comunità Ivan Lekerya e Vyacheslav Negoda, e delle Politiche sociali Muzychenko. Dimissionario anche il vice procuratore Petro Symonenko. Destituiti anche 5 governatori regionali.  Si tratta del governatore della regione centrale di Dnipropetrovsk Valentin Reznichenko, della regione meridionale di Zaporizhia Oleksandr Starukh, della regione settentrionale di Soumy Dmytro Zhivytsky, della regione meridionale di Kherson Yaroslav Yanushevich e della capitale Kiev Oleksiy Kuluba

L’ondata di dimissioni è arrivata dopo un presunto scandalo di corruzione. I media ucraini hanno infatti rivelato presunti acquisti di forniture di armi e altro a prezzi gonfiati e altre irregolarità. Le dimissioni sono state indotte dal presidente Zelensky. Sul sito web presidenziale è stato pubblicato un decreto nel quale si accettano le loro dimissioni. Zelensky ha detto che alcuni cambiamenti saranno annunciati questa settimana nel governo, nelle regioni e nelle forze di sicurezza dopo le accuse di corruzione ad alcuni politici. 


Leggi anche: La Germania è pronta ad inviare carri armati in Ucraina?