Ucraina: la Russia utilizza droni kamikaze di fabbricazione iraniana

0
357
Iran ammette: abbiamo venduto droni alla Russia

La Russia utilizza droni kamikaze di fabbricazione iraniana in Ucraina. Gli USA hanno condannato gli attacchi con tali droni e hanno chiesto sanzioni contro l’Iran.

La Russia utilizza droni kamikaze iraniani in Ucraina   

L’Ucraina è stata colpita con droni kamikaze Shahed-136 di fabbricazione iraniana. Mosca ha attaccato la capitale Kyiv con tali droni colpendo un condominio. Gli attacchi hanno provocato la morte di almeno quattro persone e tolto energia a centinaia di città. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha riferito che i raid aerei stanno continuando. Gli USA hanno affermato che riterranno la Russia responsabile per i crimini di guerra e prenderanno provvedimenti contro le aziende e le nazioni che lavorano con il programma di droni iraniano. Il portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, ha detto che Washington condanna fermamente gli attacchi missilistici della Russia. Ha inoltre affermato che i nuovi attacchi continuano a dimostrare la brutalità del presidente russo Vladimir Putin. Jean-Pierre ha poi sottolineato che “gli USA continueranno a stare al fianco del popolo ucraino per tutto il tempo necessario”.

Blinken condanna gli attacchi

Anche il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha condannato gli attacchi con i droni e ha affermato che tali attacchi hanno mostrato la necessità di fornire ulteriori aiuti all’Ucraina. “I russi stanno attaccando infrastrutture critiche come centrali elettriche, ospedali, le cose di cui le persone hanno bisogno nella loro vita quotidiana che non sono obiettivi militari”, ha detto Blinken. “È un segno della maggiore disperazione da parte della Russia, ma è anche un segno dei livelli a cui si abbasseranno e che abbiamo visto ripetutamente quando si tratta di prendere di mira i civili e le infrastrutture civili“, ha aggiunto. Blinken ha poi chiesto sanzioni contro l’Iran per la vendita di droni alla Russia. Blinken non è il solo a chiedere sanzioni. Anche diversi ministri degli Esteri dell’UE hanno chiesto sanzioni contro l’Iran per i droni.  

Cosa sono i droni kamikaze?

I droni kamikaze si differenziano dai droni normali dal fatto che quelli normali una volta lanciati i missili tornano alla base, mentre quelli kamikaze vengono distrutti. Come i missili da crociera, possono colpire obiettivi a centinaia di chilometri di distanza, ma i missili da crociera sono costosi, mentre i droni kamikaze sono un’alternativa più economica ma precisa. Secondo l’Ucraina, la Russia ha importato i droni dall’Iran. Tuttavia, Teheran ha negato di aver fornito armi alla Russia. Ma diversi esperti affermano che è improbabile che i droni siano di fabbricazione russa perché Mosca è rimasta indietro nello sviluppo di droni tattici di fascia bassa, in particolare quelli armati. Secondo gli analisti, è molto probabile che Mosca e Teheran abbiano fatto un accordo di vendita.


Leggi anche: Israele: è tempo di inviare armi all’Ucraina