Uccello Abou: un esemplare allo zoo di Exmoor

Becco a scarpa è una specie da tutelare e il bioparco si occuperà della procreazione controllata

0
370
Uccello Abou
Uccello Abou

Allo zoo di Exmoor nel Regno Unito è arrivato il raro uccello Abou della specie becco a scarpa. L’animale è considerato vulnerabile dall’Unione internazionale per la conservazione della natura. Attende quindi l’arrivo di un compagno per riprodursi.


Gli zoo: i 10 migliori negli Stati Uniti, secondo i lettori


Com’è fatto l’uccello Abou?

L’aspetto di Balaeniceps rex ricorda un animale preistorico, simile anche a una cicogna. L’uccello è di grandi dimensioni, può infatti superare il metro e mezzo di altezza, e ha un’apertura alare tra 230 e 260 cm. La caratteristica principale è però il becco dalla forma arcuata che assomiglia a uno zoccolo di legno con una punta a uncino adatta a catturare i pesci. Ha le zampe lunghe. Il piumaggio è grigio. Emette un verso che ricorda il suono della mitragliatrice e pesca soprattutto di notte, mentre di giorno rimane nascosto. Allo stato brado nidifica su piattaforme costituite da vegetazione e fango. In genere è un genitore protettivo e affettuoso.

Habitat di becco a scarpa

Vive soprattutto nelle paludi dell’Africa centrale, nella regione del Nilo e del Sudan. La specie è a rischio estinzione perché gli uccelli sono monogami e normalmente allevano un solo pulcino. Inoltre, il cambiamento climatico provoca la scomparsa del suo habitat e quindi la difficoltà a riprodursi. Di solito vive da solo, non migra e vola raramente. Si muove tra le acque basse in cerca di prede.

Uccello Abou allo zoo di Exmoor

L’esemplare di 14 anni ha salutato i suoi custodi con esibizioni di inchini e ha allargato le ali, un rituale di corteggiamento comune. Comunque dovrà aspettare che il programma di allevamento consegni un maschio, in modo che la coppia possa essere abbinata per riprodursi. Ha un’aspettativa di vita di 35 anni, quindi la nostra Abou è ancora un’adolescente. Alcuni zoo possono spendere anche 20mila $ per avere un becco a scarpa.