Uber Boat: parte da Londra il nuovo servizio di trasporto nautico

0
828
Uber Boat ha debuttato a Londra.

Dopo l’annuncio di qualche settimana fa, ha preso il via da Londra Uber Boat, il nuovo servizio di trasporto nautico nato dalla collaborazione tra l’applicazione statunitense e l’azienda britannica Thames Clippers. Questa novità è stata introdotta per venire incontro alle esigenze dei cittadini londinesi dopo l’allentamento del lockdown introdotto per contrastare l’emergenza coronavirus. Infatti, nel momento in cui il governo ha dato nuovamente il via libera agli spostamenti, per questioni di sicurezza è stato consigliato di non ricorrere eccessivamente alla metropolitana, e ciò ha spinto diverse persone a mettersi in macchina per andare ad esempio al lavoro.

Un’alternativa all’utilizzo dell’automobile a Londra è dato dai battelli che viaggiano lungo il Tamigi. Questi hanno ripreso la propria attività dal 15 giugno, ovviamente nel pieno rispetto delle norme di sicurezza varate da Transport for London (TFL), l’azienda che gestisce i trasporti pubblici nella capitale inglese. Il personale e i passeggeri dovranno indossare obbligatoriamente la mascherina, mentre le traversate dei natanti soprattutto nella fase iniziale sono riprese con modalità ridotta, da incrementare gradualmente.

Uber Boat: progetto in collaborazione con Thames Clippers.

Uber Boat punta a promuovere il ricorso al trasporto nautico londinese anche per snellire il traffico delle automobili che può comportare dei problemi all’inquinamento. L’intesa con Thames Clippers punta a garantire il nuovo servizio sui circa 20 battelli della compagnia che coprono una distanza che arriva fino ai distretti di Putney e Woolwich.

Cos’è e come funziona Uber Boat

Qualche settimana fa, nell’illustrare al pubblico l’innovativo servizio per il trasporto nautico, Jamie Heywood, dirigente regionale di Uber, ha ricordato che con la fine del lockdown, numerosi cittadini londinesi sono alla ricerca di nuove modalità di spostamento soprattutto per ricoprire il tragitto casa/lavoro e viceversa. Lo scorso anno sono state già 4,3 milioni le persone che hanno scelto di viaggiare sui battelli e in questo periodo il numero dovrebbe ulteriormente aumentare.

Jump by Uber: il noleggio di e-bike e monopattini conquista l’Europa

Uber Boat, in partenza in questi giorni, sarà sempre sotto la gestione di Thames Clippers, dunque non ci saranno rivoluzioni per quanto riguarda i mezzi di trasporto e i relativi orari. La novità invece consiste nella possibilità di prenotare il biglietto online tramite l’applicazione di Uber. Fatto ciò, al momento dell’imbarco basterà mostrare al personale di bordo il codice del ticket inviato tramite messaggio sullo smartphone. Ovviamente, saranno sempre disponibili le altre modalità di acquisto con carte di credito contact-less o con Oyster Card e non si andrà incontro ad alcun incremento tariffario.

Come funziona Uber Boat.

I responsabili della app statunitense hanno fatto una precisazione importante. Al momento – a differenza di quanto accade con altri servizi – Uber Boat non prevede la possibilità di noleggiare personalmente un battello. Infatti il servizio dei traghetti continuerà ad essere quello tradizionale, con tragitti e orari stabiliti da Thames Clippers. Probabilmente, se il progetto dovesse dare riscontri positivi, in futuro si potrebbe anche introdurre l’opzione basata su un noleggio privato garantendo però la presenza a bordo del natante di un numero minimo di persone.

Infine il servizio di trasporto nautico di Londra non contempla l’intermodalità. In altre parole, per adesso gli utenti di Uber non possono usufruire del noleggio integrato di un’automobile e di un biglietto per viaggiare sul battello che attraversa il Tamigi. L’acquisto dei ticket online è legato esclusivamente alla traversata a bordo dei mezzi di trasporto di Thames Clippers.