Tutti pazzi per il “Lidl”: boom di vendite delle sneakers

Tutti pazzi peri il "Lidl". La collezione limited edition della multinazionale tedesca è sold out.

0
755
Tutti pazzi per il Lidl

Tutti pazzi per il “Lidl”. Sembra lo sponsor pubblicitario di una famosa catena di supermercati, invece è il fenomeno sociale avvenuto in questo fine settimana. Difatti il caso riguarda le sneakers, vendute dalla Lidl al prezzo di euro 12,99, andate sold out. Insieme alla collezione di ciabatte e calzini. Una corsa collettiva e file chilometriche davanti ai punti vendita del supermercato tedesco, per accaparrarsi i prodotti low cost della “Lidl Fan Collection”. Pertanto la multinazionale ha fatto centro. Il supermercato è riuscito a creare un prodotto, gradito ai consumatori. Soprattutto con una strategia di marketing da far invidia ai migliori idealizzatori.

Tutti pazzi per il “Lidl”: perchè tutti vogliono le scarpe della “Fan Collection?”

Intanto le sneakers potrebbero non piacere a tanti. Ma non si può certo dire che l’accostamento dei colori primari in quel modo sia da buttare via. Giallo, blu e rosso come il logo Lidl, nulla di più apparentemente semplice per quanto ricercato. Perciò “di moda”. Una mossa strategica, quella del marketing Lidl. In linea con la sua relazione con il cliente. Avere prezzi bassi e una discreta qualità. Acquistarle quindi, potrebbe valere un significato trasversale. Una esclusività accessibile a tutti. Eppure in rete c’è già chi le rivende a 2.500 euro. Un sovrapprezzo impressionante, forse un po’ eccessivo, se si considera che il prezzo al cestone era 12,99 euro. Pertanto la bassa tiratura e il potenziale evergreen di solito si traduce in una sola parola: caro.

Un fenomeno virale che parte da lontano

Come i collant “strappati” di Gucci, andati a ruba, non c’è da stupirsi se la Lidl propone delle sneakers limited edition a 12,99. E anche queste, come già accaduto nel Nord Europa, in Italia sono sold out da nord a sud. La gente compra l’idea. Quale? Quella di avere qualcosa che non tutti possono avere. Se poi costi 12 euro e 99 centesimi o 2mila e 500 euro, poco importa. È proprio vero, come diceva il tweet più divertente che ho letto sulla questione, Il diavolo veste Lidl“.

Commenti