Turchia espelle forze statunitensi: è crisi tra membri NATO

La Turchia chiude con USA e NATO

0
2530
Turchia espelle forze statunitensi

Dopo il riconoscimento del genocidio armeno, la Turchia espelle le forze statunitensi dal suo territorio con un preavviso di 15 giorni. Questa mossa di Erdogan trova sia Usa e Nato impreparate per una rapida risposta.

Perché la Turchia espelle le forze statunitensi dal proprio territorio?

L’espulsione delle forze statunitensi è un caso senza precedenti da cui l’unica rafforzata è la Russia. Proibito anche l’uso delle basi militari concesse all’aviazione Usa e quella NATO. Queste basi formavano un punto strategico nella regione al fine di controllare Iran, Russia, Siria e Iraq. NATO e Usa erano già ai ferri corti con la Turchia, per via dell’acquisto di sistemi di difesa russi denominati S-400. La sospensione del progetto F-35 da parte statunitense, nonché l’ascesa della Turchia per la supremazia nel Mediterraneo sono validi motivi della crisi. La votazione del Senato Usa che riconosceva il genocidio sugli armeni nel 1915, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.


Scontro tra Francia e Turchia su interferenza elezioni francesi

S-400 russi per Turchia in arrivo

NATO e Turchia in rotta di collisione


A che punto è l’alleanza tra Turchia, Usa e NATO?

Il maggior esponente del Partito Patriottico Turco, Dogu Perinçek, annunciava domenica scorsa che la Turchia ha deciso di interrompere la cooperazione militare con Washington. Notificando l’espulsione dell’esercito americano dal territorio turco, e proibendo l’utilizzo delle sue basi aeree dall’Aviazione militare statunitense.Questa decisione è presa anche nell’ambito dell’Alleanza Atlantica (NATO). La Turchia rimane ferma nella sua decisione, rispondendo adeguatamente a tutte le possibili minacce e provocazioni. Quindi gli statunitensi sono obbligati a lasciare le installazioni militari turche entro 15 giorni, questo anche se il Pentagono non è preparato. “A questo punto, la cooperazione tra Usa e Turchia in campo militare può considerarsi conclusa. Le forze armate turche devono stabilire immediatamente il pieno controllo della base aerea di Incirlik e far tornare a casa le truppe statunitensi dispiegate lì entro i 15 giorni”, affermava un alto funzionario.

La Turchia indebolità nel contesto geopolitico

Come cambiano le alleanze nel contesto geopolitico e economico per la Turchia nei rapporti tra Usa e Nato, ora che espelle le forze statunitensi? La Russia e l’Iran nel contesto siriano ne escono vincitrici. La collaborazione turco-statunitense in Siria termina rendendo entrambe le parti deboli. Sia in Siria che in Iraq, un possibile uso dei curdi in un contesto anti espansionistico turco è molto probabile. Anche Grecia e Cipro si trovano vantaggiate e con le spalle coperte da possibili pressioni turche per il controllo del Mediterraneo. Ora la Turchia non ha più la protezione ne della NATO, ne tantomeno dagli Usa. Comunque, un possibile alleato potrebbe essere la Russia. Alla quale fà comodo aprire alla vendita della propria tecnologia militare all mercato turco. Alla Russia farebbe comodo un alleato in un contesto anti NATO. Una cosa è certa, il bello deve ancora venire.