Turchia: Erdogan rimuove uno dei vicegovernatori della Banca Centrale

0
255

Il presidente della Turchia Erdogan ha rimosso uno dei quattro vicegovernatori della Banca Centrale. Si tratta dell’ennesimo provvedimento che il primo ministro prende contro i titolari dell’istituto monetario con sede ad Istambul. La Gazzetta ufficiale ha rivelato il nuovo nome che prenderà il posto di Oguzhan Ozbas, si tratta di Semih Tumen, ex funzionario della Bcrt e professore di economia, già consulente presso la presidenza turca.

Turchia: perchè Erdogan ha licenziato il vicepresidente della Banca Centrale?

La scelta di Erdogan di licenziare di punto in bianco un vicepresidente della Banca Centrale ha delle motivazioni intrinseche. Anzitutto, sono note le avversioni del presidente turco contro gli uomini della banca centrale avendo lui stesso una sua personale visione monetaria. A detta sua, sono i principali responsabili della crisi valutaria in atto e non hanno avuto le capacità nel gestire la recessione economica. Dunque, ecco che anche i licenziamenti precedenti di Erdogan, appaiono in un certo senso sensati. Lo scorso marzo il presidente ha rilevato dal suo incarico il governatore Naci Agbal. Agbal, secondo la visione di Erdogan, era stato responsabile di un aumento del tasso di riferimento dall’11,25 al 19 per cento durante i quattro mesi del suo mandato. Tuttavia, nonostante il cambiamento a vertice, le politiche monetarie di Ankara non sono cambiate di un millimetro. Il nuovo governatore Sahap Kavcioglu ha promesso continuità politica dopo la sua nomina e ha mantenuto i tassi di interesse invariati per un secondo mese a maggio.


La Turchia vuole entrare nella Difesa comune europea?

Turchia e Vaticano tra Palestina e Kurdistan