Tunisia: manifestazioni contro il presidente

0
320
Tunisia: primo ministro nomina il nuovo governo

In Tunisia si sono verificate delle manifestazioni contro il presidente Kais Saied. I manifestanti protestano contro la presa di potere da parte del presidente. I sostenitori del presidente hanno invece organizzato una contro-manifestazione e affermano che la decisone di Saied di sospendere il parlamento è un’opportunità per ripristinare le conquiste della rivoluzione tunisina.

Tunisia: organizzate manifestazioni contro il presidente Saied?

Diverse centinaia di persone si sono radunate a Tunisi per protestare contro la presa dei potere di governo da parte del presidente Kais Saied, che ha scatenato una crisi costituzionale. Secondo quanto riportato da Reuters, i manifestanti si sono radunati nel centro della capitale tunisina scandendo gli slogan “poniamo fine al golpe” e “vogliamo un ritorno alla legittimità”. Nelle stesse ore è stata anche organizzata una contro-manifestazione con lo slogan “il popolo vuole sciogliere il parlamento”.  

Saied difende le sue scelte

La protesta è stata la prima da quando il presidente Saied ha annunciato il 25 luglio di aver licenziato il primo ministro, sospendendo il parlamento e assumendo l’autorità esecutiva. Le decisioni di Saied all’inizio sono state molto apprezzate in un Paese che soffre da anni di stagnazione economica e paralisi politica. Ora però, dopo otto settimane, Saied deve ancora nominare un primo ministro e dichiarare le sue intenzioni a lungo termine. Questo ha sollevato timori per i nuovi diritti e il sistema democratico conquistati nella rivoluzione del 2011.

Un consigliere di Saied ha detto a Reuters questo mese che il presidente stava considerando di sospendere la costituzione del 2014. Inoltre, pensava di sottoporre a referendum una nuova versione, possibilità che ha scatenato l’ira dell’opposizione. Saied continua a respingere le accuse di golpe. I suoi sostenitori hanno presentato le sue mosse come un’opportunità per ripristinare le conquiste della rivoluzione tunisina ed epurare un’élite corrotta.


Leggi anche: Tunisia: presidente Saied licenzia premier e congela il Parlamento

Caos in Tunisia: appello della comunità internazionale

Tunisia: presidente caccia venti alti funzionari del governo