Trump vuole rinviare le elezioni di novembre

Il presidente Donald Trump ha suggerito di posticipare le elezioni di novembre 2020, nonostante non abbia l'autorità per poterlo fare.

0
175
trump vuole rinviare le elezioni
Donald Trump.

Il presidente Trump vuole rinviare le elezioni di novembre, in quanto pensa che il voto per posta possa essere un broglio. Tuttavia, il Presidente non ha l’autorità per rendere una decisione simile.

Trump vuole rinviare le elezioni

Il presidente Donald Trump ha esplicitamente dichiarato in un tweet di voler rinviare le elezioni le elezioni di novembre qualora queste si tenessero via mail. Secondo lui infatti, il voto per posta è un broglio.

Nel suo post, arrivato a 96 giorni dalle elezioni e in un momento in cui l’economia è nella sua peggior contrazione, Trump suggerisce che le elezioni per posta potrebbero essere fraudolente. Nel tweet ha scritto: “Con Universal Mail-In Voting il 2020 sarà l’elezione più INACCURATA e FRAUDOLENTA della Storia. Sarà un grande imbarazzo per gli Stati Uniti. Bisogna ritardare le elezioni finché le persone non potranno votare in modo corretto e sicuro”.

Il tweet di Trump

Nonostante non vi siano prove che il voto per corrispondenza porti a frodi, Trump sta cercando di alimentare la paura, gettando le basi per mettere in discussione i risultati di novembre. Tuttavia, gli esperti elettorali affermano che il voto per posta non ha mai portato a grandi frodi elettorali. Inoltre, il Presidente non ha il potere di cambiare la data delle elezioni. Il giorno delle elezioni è fissato dallo statuto del Congresso. La maggior parte degli esperti concorda anche sul fatto che tutto ciò non può essere modificato senza l’approvazione del Congresso.

Le reazioni dei politici

Democratici

I legislatori democratici hanno etichettato le parole di Trump come un modo per distrarre la gente dalla gestione superficiale della pandemia e dal suo calo nei sondaggi.

Il senatore Tom Udall ha dichiarato: “Non è possibile che il POTUS possa ritardare le elezioni. Non dovremmo farci distrarre dalla sua incompetenza ne Covid-19”.

Il rappresentante Rick Larsen ha invece detto: “Il Presidente non ha l’autorità per ritardare le elezioni. questo è un altro tentativo per distogliere l’attenzione dai suoi fallimenti. Ad esempio, la sua pessima gestione della pandemia, i numeri economici devastanti, mancanza di un piano per il prossimo pacchetto di aiuti e tutte le informazioni ignorate sulla Russia”.

Biden ha ricordato ciò che aveva detto ai suoi sostenitori alla fine di aprile: “Segnate le mie parole: penso che [Trump] proverà a respingere le elezioni in qualche modo. Escogiterà qualche stratagemma per cui le elezioni non si potranno tenere. Questo è l’unico modo che ha per vincere”.

Repubblicani

Anche i repubblicani hanno attaccato Trump sul rinvio delle elezioni.

Il senatore Lindsey Graham, stretto alleato di Trump, ha asserito: “Non penso che rimandare le elezioni sia una buona idea”.

Gli fa eco il senatore Mitch McConnell: “Mai nella storia del Paese abbiamo rimandato le elezioni. Si sono tenute puntualmente anche durante la guerra, la depressione e la guerra civile. Troveremo anche un modo di farle anche questo 3 novembre”.

Il senatore Marco Rubio ha invece dichiarato: “Vorrei che Trump non lo avesse mai detto. Però le sua parole non cambieranno nulla. Le elezioni si terranno a novembre”.

Esperti legali: Trump non può rinviare le elezioni

Numerosi esperti della Costituzione e diritto elettorale hanno respinto il suggerimento di Trump sul rinvio delle elezioni.

Gli esperti legali hanno sottolineato che un Presidente non può legittimamente ritardare le presidenziali.

Robert Tsai, professore di diritto, ha dichiarato: “La Costituzione fissa la scadenza del mandato presidenziale, e il congresso fissa le date esatte entro le quali gli elettori devono presentarsi a votare”.

Anche Trevor Potter, esperto di diritto elettorale repubblicano ed ex presidente della Fec, ha detto che il Presidente non ha l’autorità per rimandare le elezioni e il suo mandato terminerà a gennaio. Solo il Congresso, attraverso una nuova legge, potrebbe farlo.

Ora, Trump ha dichiarato che non intendeva voler rimandare le elezioni, ma solo assicurarsi che non vi siano frodi nelle presidenziali.


Trump dichiara: “Devo vedere se accettare i risultati di novembre”

Commenti