Secondo quanto riporta la Cnn, citando fonti dell’organizzazione, Trump sarebbe pronto a rivedere al ribasso la richiesta iniziale di 5 miliardi di dollari per la costruzione del muro, pur di superare il parziale “shutdown” del governo federale americano.

Dalla mezzanotte del 22 dicembre le attività non essenziali dello Stato sono quindi ferme, a causa del mancato accordo tra Trump e il Congresso sul bilancio.

Cosa è successo?

Il Presidente Trump, che deve ratificare qualsiasi decisione presa dal governo federale, non ha accettato di firmare la legge di bilancio, poiché non includeva i 5 miliardi di dollari necessari per la costruzione del muro a confine con il Messico, suo storico cavallo di battaglia durante la campagna elettorale.

Il quarantacinquesimo presidente sta tentando di far inserire nel budget i fondi necessari prima che i democratici, in seguito all’esito delle elezioni di midterm, riprendano a gennaio il controllo della Camera, avendo così maggiori possibilità di fare opposizione.

I democratici non hanno infatti nessuna intenzione di assecondare la costruzione del “border wall”, ritenendo che in questo modo non vengano risolti i problemi del narcotraffico e dell’immigrazione illegale, e sottolineando che i sondaggi indicano che quasi il 60% degli americani sarebbe contrario alla realizzazione del muro.

Le conseguenze

In mancanza dell’accordo sul bilancio, i dipendenti dello stato dovranno lavorare senza la sicurezza dello stipendio, o saranno congedati temporaneamente senza paga.

Gli impiegati che svolgono invece attività considerate essenziali, secondo le stime 420.000, continueranno a lavorare senza stipendio.

Sono chiuse, dunque, un quarto delle agenzie federali, tra cui quelle che gestiscono la sicurezza interna e le forze dell’ordine, mentre il Pentagono, il cui bilancio è stato approvato separatamente, è regolarmente in funzione.

La controproposta di Trump pone le basi per la fine di un’impasse che sembrava destinata a protrarsi fino a dopo Capodanno.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here