Trump Organization dichiarata colpevole di frode fiscale

0
225
Trump Organization dichiarata colpevole di frode fiscale

La Trump Organization è stata dichiarata colpevole di frode fiscale. Il procuratore di Manhattan Alvin Bragg ha affermato che la giuria, che si è ritirata lunedì per deliberare dopo più di un mese di udienze, ha ritenuto la Trump Corporation e la Trump Payroll Corporation colpevoli su tutti i fronti.

La Trump Organization dichiarata colpevole di frode fiscale

Una giuria di New York ha dichiarato la Trump Organization colpevole di frode fiscale. A seguito del verdetto, la Trump Organization potrebbe essere multata fino a 1,6 milioni di dollari. L’ex presidente americano Donald Trump non era sotto processo. Tuttavia, i pubblici ministeri dell’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan hanno mostrato ai giurati prove che Trump aveva firmato assegni bonus e promemoria che hanno aiutato i massimi dirigenti a evitare di riferire sul reddito imponibile.

Gran parte del caso dell’accusa era incentrato sulla testimonianza di Allen Weisselberg, direttore finanziario di lunga data della Trump Organization, e Jeffrey McConney, vicepresidente senior. Weisselberg è stato accusato di evasione fiscale lo scorso anno e si è dichiarato colpevole ad agosto. I pubblici ministeri hanno affermato che ha evaso 1,76 milioni di dollari di tasse ricevendo vantaggi di lusso come appartamenti e auto senza affitto. Weisselberg, che ha ottenuto una pena ridotta per aver testimoniato, ha detto di aver lavorato con McConney per nascondere circa un decennio di quei vantaggi dal suo reddito imponibile. E McConney ha affermato di aver contribuito a nascondere quei vantaggi emettendo documenti fiscali falsi o riducendo gli stipendi.

Weisselberg ha testimoniato che Trump e i suoi due figli, Donald Jr. ed Eric, hanno firmato assegni bonus intestati ad appaltatori indipendenti, che sono serviti per nascondere il reddito imponibile. I pubblici ministeri hanno riferito che Trump ha anche firmato un contratto di locazione per un appartamento pagato dalla società assegnato a Weisselberg.

La portavoce della Trump Organization, Kimberly Benza, ha detto che è “assurdo che la società debba essere considerata responsabile per le azioni di un dipendente”. Benza ha poi sottolineato che nella sua testimonianza Weisselberg ha ammesso di essere stato spinto dalla sua “avidità” e di “aver tradito” la fiducia della famiglia Trump.

Un duro colpo per Trump

La condanna segna un duro colpo per la ricandidatura di Trump alle presidenziali. Trump deve anche affrontare altre inchieste. Quella del procuratore generale di New York che ha intentato una causa civile, le indagini sui documenti classificati sequestrati a Mar-a-Lago e il procedimento in Georgia sulle pressioni per ribaltare il voto delle presidenziali del 2020.


Leggi anche: Trump Organization sotto indagine penale