L’omofobia della politica amministrativa di Trump nega il visto

0
468
epa05465090 (FILE) A file photo dated 21 July 2016 showing US Republican nominee for President Donald Trump delivering remarks in the Quicken Loans Arena on the final day of the 2016 Republican National Convention in Cleveland, Ohio, USA. Trump delivered an economic speech at the Detroit Economic Club in Detroit, USA, on 08 August 2016, outlining his plans to stimulate the current low economic growth in USA. Trump said if elected president, he would lower income and corporate tax rates and cut regulation. EPA/SHAWN THEW

Usa: niente visto a partner di diplomatici gay se non sposati

Gli Stati Uniti hanno annunciato che negheranno il visto diplomatico ai partner di diplomatici stranieri e impiegati delle Nazioni Unite non sposati.

105 famiglie coinvolte di cui 55 lavorano all’Onu o in altre organizzazioni internazionali.

Vorrebbe essere generica la minaccia, ma in realtà colpisce fortemente chi ha un partener dello stesso sesso, visto che solo 25 paesi hanno riconosciuto il matrimonio omosessuale. L’omosessualità rimane illegale in 71 paesi.

Il cambiamento in vigore da lunedì, dà ai partner attualmente negli Stati Uniti fino al 31 dicembre di partire, sposarsi o cambiare il loro visto.

È l’esatto contrario della regola introdotta nel 2009.

Il nuovo aggiornamento della politica amministrativa di Trump è stato distribuito in un memorandum delle Nazioni Unite (ONU).

“A partire dal 1 ° ottobre 2018, i partner dello stesso sesso che accompagnano o cercano di unirsi ai nuovi funzionari delle Nazioni Unite devono fornire la prova del matrimonio per poter ottenere un visto G-4 o per cercare un cambiamento in tale status.”

I visti G4 sono per personale in procinto di assumere un incarico presso una designata organizzazione internazionale negli Stati Uniti (incluse le Nazioni Unite).

Funzionari ed impiegati di organizzazioni internazionali preposte, che non assumono incarico negli Stati Uniti, possono ricevere un visto G4 anche solo a scopo di transito ufficiale attraverso gli Stati Uniti. E’ valido per un anno e può essere rinnovato. L’intera categoria di visti G include il coniuge e i figli di età inferiore ai 21 anni.

Commenti