Oggi il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha incontrato il primo ministro britannico Theresa May. È stato il primo incontro del neo presidente statunitense con un capo di stato straniero. Al termine dell’incontro Trump ha detto che “una libera e indipendente Gran Bretagna è una benedizione per il mondo”, riferimento indiretto alla Brexit, sostenuta dal presidente americano. Trump ha poi detto che la Brexit è ”una cosa fantastica per il Regno Unito, una cosa grandiosa e non un onere”.

il presidente americano ha sottolineato come “le relazioni fra Sati Uniti e Gran Bretagna non sono mai state così forti”.  “una relazione speciale” sarà il rapporto tra i suoi Stati Uniti e la Gran Bretagna, aggiungendo che “abbiamo giorni grandiosi davanti a noi per i nostri paesi e i nostri popoli”. Più cauta è apparsa la reazione di Theresa May la quale ha detto che “ci saranno punti su cui non saremo d’accordo con il presidente. Ma la cosa fondamentale è che dialoghiamo”, ha poi continuato dicendo che “dobbiamo ridare prosperità ai nostri popoli”.

L’incontro odierno alla Casa Bianca ha rievocato nostalgiche immagini del binomio degli anni ottanta Regan – Thatcher. Una starna coppia quella del presidente statunitense e del primo ministro britannico, considerando anche i diversi caratteri dei due.

I rapporti commerciali tra i due paesi rappresentano il tema cruciale della questione, oltre ovviamente al riconoscimento diplomatico. Per Trump l’incontro con il primo ministro britannico offre l’occasione per mostrare come non intenda chiudere totalmente gli Stati Uniti in un protezionismo blindato ed assoluto, ma che sa scegliere i partner commerciali giusti. Per la May l’incontro con Trump offre la possibilità di dimostrare di contare ancora presso l’alleato più importante stabilendo un asse atlantico che evita al Regno Unito post Brexit l’incubo di un isolamento totale.

Ulteriori colloqui commerciali tra Londra e Washinton verranno organizzati, ma per il momento la Gran Bretagna non può avviare negoziati formali non essendo ufficialmente uscita dall’Unione Europea . patto commerciale tra i due paesi che la May ha detto chiaramente che “sarebbe un vantaggio per entrambi i paesi”.

L’incontro odierno rappresenta il primo tassello per la costruzione di una nuova visione mondiale, nonostante le differenti visioni che hanno i due leader su numerose questioni. Il premier britannico tenendo strette le relazioni con gli Stati Uniti ottiene il vantaggio di trovare un fondamentale partner  dopo la traumatica scelta di uscire dall’Unione Europea, che adesso si cerca di trasformare in un’occasione. Trump dal canto suo in questo suo primo incontro ottiene un importante riconoscimento diplomatico andando a ricostituire un asse fondamentale tra Stati Uniti e Regno Unito che negli ultimi anni era scemato fortemente.

Durante l’incontro alla Casa Bianca si è parlato anche di Russia, Theresa May ha spiegato che “la premessa per togliere le sanzioni a Mosca è la piena attuazione degli accordi di Minsk seguiti alla crisi dell’Ucraina”, Trump ha aggiunto che ancora è “troppo presto” per parlare delle sanzioni non conoscendo Putin, ma spera in un ottimo rapporto con lui.

 

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here