Trump in Ohio: “Ci hanno rubato le elezioni”

Ieri Trump ha tenuto il suo primo comizio post-presidenza

0
403
Trump in Ohio

Dopo sette mesi dalla sconfitta alle elezioni presidenziali Donald Trump torna sul palco. Nel suo primo comizio post- presidenza in Ohio, Trump ha insultato il presidente Biden e la sua amministrazione e ha promesso che riuscirà a far riconquistare ai repubblicani Camera e Senato nelle elezioni di midterm del 2022. Continua poi a sostenere che lui ha perso per colpa delle frodi elettorali. “Il Covid è stato usato per rubarci le elezioni” ha affermato The Donald. E alla fine ha dichiarato: “Un annuncio sulle presidenziali del 2024 non è lontano”.

Trump in Ohio: cosa ha detto?

Donald Trump torna sulla scena politica americana. Ieri, migliaia di persone con magliette e cappellini rossi MAGA e cartelli “Save America” si sono radunate in Ohio per il primo comizio post-presidenza di Trump. Il tycoon, nel suo discorso durato più di un’ora, non ha deluso le aspettative dei suoi fan. Ha insultato l’amministrazione Biden: “Dopo soli cinque mesi, l’amministrazione Biden è già una completa catastrofe. Sta distruggendo il nostro Paese”.

The Donald è poi partito all’attacco contro Biden: “Si inchina davanti ai nostri nemici. È debole con la Cina, con l’Iran, con tutti”. Trump ha attaccato Biden anche sul tema dei migranti: “Presto ci riprenderemo l’America. La crisi maggiore è quella del confine. Biden ha smantellato la difesa al confine e innescato una marea di migranti”. Poi ha sottolineato che quando ha lasciato la Casa Bianca ha dato in eredità il confine più sicuro della storia: secondo lui, il muro funzionava. Trump continua con le critiche a Biden: “Manderà il Paese in rovina. È rientrato senza neanche trattare nell’accordo sul clima di Parigi, che brucerà milioni di posti di lavoro”.

Trump: “Ci hanno rubato le elezioni”

The Donald è tornato a parlare delle elezioni del 2020, rilanciando le accuse di brogli: “Abbiamo vinto le elezioni per la seconda volta. Dovremo vincerle una terza volta. Io non voglio distruggere la democrazia americana, sto cercando di salvarla”. Ha quindi accusato i democratici di aver usato il Covid-19 per rubare le elezioni. Il tycoon attacca anche i giudici sui brogli elettorali: “Molti sono senza spina dorsale. Mi vergogno della nostra Corte Suprema. Questa è stata la truffa del secolo, il crimine del secolo”.

The Donald promette: “Ci ripredneremo il Congresso”

L’ex presidente alla fine ha promesso: “Ci riprenderemo la Camera e il Senato nel 2022. I democratici sono solo gente disonesta: parlano di lavoratori ma non fanno nulla per loro. Con un Congresso repubblicano nel 2022 ci batteremo per i lavoratori, porteremo avanti la politica dell’America First, combatteremo la Cina, metteremo fine all’immigrazione illegale, riporteremo il dritto alla libertà di espressione, daremo appoggio alla polizia e insegneremo ai bambini a rispettare e amare il Paese”. Poi il gran finale: “Non ci arrenderemo mai, il nostro movimento non è finito: la nostra battaglia è appena iniziata. Renderemo l’America potente, ricca, forte, sicura”. E annuncia: “Presto farò un annuncio per le elezioni presidenziali del 2024”.


Atteso primo comizio post-presidenza di Trump