Trump dice no a nuove regole nei dibattiti

Dopo il primo dibattito caotico tra Trump e Biden la commissione dei dibattiti presidenziali ha proposto di aggiungere nuove regole

0
305
Trump dice no

Il primo dibattito presidenziale ha visto Trump comportarsi in modo vergognoso e irrispettoso contro il suo rivale Joe Biden e il moderatore Chris Wallace. Questo ha portato ad un dibattito caotico. Così il comitato dei dibattiti ha deciso di introdurre nuove regole. Tutto ciò ha scatenato l’ira di Trump che dice no a nuove regole.  

I dibatti presidenziali potrebbero cambiare regole

Dopo il dibattito di martedì dove il presidente Trump si è comportato in modo vergognoso non rispettando le regole stabilite, la commissione dei dibattiti ha promesso di introdurre nuove regole.

Gli organizzatori del dibattito hanno infatti promesso di cambiare le regole per frenare i comportamenti indisciplinati del Presidente. Infatti, durante il primo dibattito ha ripetutamente interrotto il rivale Biden e il moderatore Wallace. Le continue interruzioni e insulti hanno oscurato qualsiasi discussione politica reale.

La commissione ha dichiarato che sta prendendo in considerazione l’idea di dare la possibilità ai moderatori di spegnere il microfono se uno dei due candidati infrangesse le regole.


Al primo dibattito per le presidenziali un Trump show vergognoso


Trump dice no a nuove regole

La campagna di Trump ha affermato che si opporrà ai cambiamenti alla struttura del dibattitto presidenziale.

La presidente del comitato nazionale repubblicano, Ronna Romney McDaniel, ha detto che la commissione non dovrebbe apportare alcun cambiamento senza il supporto di entrambi le campagne. E soprattutto le regole non dovrebbero essere cambiate nel mezzo della campagna.

McDaniel ha anche suggerito che la Commissione per i dibattiti vuole fare dei cambiamenti solo per avvantaggiare il candidato democratico Joe Biden. Ha infatti detto: “Spero che la commissione per i dibattiti non modifichi le regole per proteggere ancora una volta Joe Biden dal rispondere al popolo americano”.

Trump e il comitato repubblicano si oppongono soprattutto la proposta di spegnere il microfono ai candidati se non rispettano le regole.

Il direttore della comunicazione della campagna di Trump, Tim Murtaugh, ha affermato: “Stanno puntando a cambiamenti perché Biden è stato preso a pugni la scorsa notte. Il presidente Trump era la forza dominante. Ora Joe Biden sta cercando di lavorare sui moderatori. Non dovrebbero cambiare le regole nel bel mezzo del gioco”.

I prossimi dibattiti si svolgeranno il 15 e 22 ottobre. Il vicepresidente Mike Pence invece terrà un dibattito con la sua rivale Kamala Harris il 7 ottobre.

Commenti