Gaffe planetaria di Trump

Si tratta proprio di una gaffe “planetaria” quella che si legge in uno degli ultimi Tweet di Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d’America. Scrive infatti il leader repubblicano: “Con tutti i soldi che spendiamo, la Nasa non dovrebbe parlare di andare sulla Luna. Lo abbiamo fatto 50 anni fa. Dovrebbero concentrarsi sulle cose molto più grandi che stiamo facendo, compresi Marte (di cui la Luna fa parte), la Difesa e la Scienza”. Al momento, né dalla Casa Bianca né dall’account Twitter del presidente sono arrivate delucidazioni in merito. Ovviamente il messaggio di Trump è diventato immediatamente virale, scatenando oltre 23mila commenti in poco più di 2 ore, in aggiunta a 10mila retweet e a 39mila mi piace.

Il tutto ha inizio probabilmente lo scorso 13 maggio. Trump, sempre su Twitter, aveva infatti scritto che gli Usa sarebbero tornati sul nostro satellite. Voci di corridoio sostengono che sia stata poi Fox News a far cambiare idea al presidente. Il conduttore Neil Cavuto infatti, non era molto convinto di una nuova missione lunare: ” Tornare a concentrarsi sulla Luna… ma non lo abbiamo già fatto un bel po’ di tempo fa?”.

Un progetto ambizioso

Inoltre, questa convinzione dell’importanza di sbarcare su Marte, viene espressa da Trump proprio lo stesso giorno in cui la NASA lancia un nuovo obiettivo dedicato all’economia spaziale: consentire l’uso della Stazione Spaziale Internazionale “ai viaggi commerciali e agli astronauti privati, a partire dal 2020”. L’intenzione di fondo è tanto il proseguimento delle missioni spaziali e dei tentativi di “conquista” del pianeta rosso, quanto la creazione di una solida economia dello spazio. “C’è molta attività nel settore commerciale” spaziale, ha assicurato Jeff DeWit, Chief financial officer della NASA.
La National Aeronautics and Space Administration ha infatti iniziato a raccogliere progetti e offerte dalle aziende interessate al fine di produrre una stima della potenziale crescita di un mercato di questo tipo. Bisogna però mettere in chiaro un piccolo dettaglio. Il solo prezzo necessario per il raggiungimento della Stazione Spaziale Internazionale è di ben 50 milioni di dollari. A tutti gli appassionati dello spazio, si consiglia quindi di iniziare a riempire in fretta il salvadanaio.

Sei appassionato di astronomia? Ecco qualche articolo che fa per te:

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here