Trump annuncia nuove sanzioni contro il regime di Assad

L’amministrazione Trump ha annunciato nuove sanzioni contro il regime di Assad per violazione dei diritti umani

0
237
Trump annuncia

Il presidente americano Trump ha annunciato oltre una dozzina di nuove sanzioni contro funzionari governativi, militari e leader aziendali legati al presidente siriano Bashar Assad. Tale sanzioni sarebbero dovute per la violazione dei diritti umani  e atrocità contro i civili durante i nove anni di guerra civile nel Paese.

Trump annuncia sanzioni contro il regime di Assad

L’amministrazione Trump ha annunciato l’introduzione di nuove sanzioni contro il regime di Assad per violazione dei diritti umani durante i nove anni di guerra civile nel Paese.

Tali sanzioni arrivano in occasione del terzo anniversario del massacro di Armanaz. Qui le forze siriane e russe sferrarono un brutale attacco contro i civili. Almeno 34 persone sono morte, comprese otto donne e sette bambini.

Le sanzioni sono in totale 17 e riguardano funzionari governativi, militari e leader aziendali legati al presidente siriano Bashar Assad che sono accusati di atrocità contro i civili.

Tra i sanzionati vi sono Husman Louka, il capo della direzione generale dell’Intelligence siriana; Khodor Taher Bin Ali, socio in affari di Assad e la moglie di Assad, Asma al Akhras. Vi è anche il capo della Banca centrale della Siria, Hazem Younes Kafroul.

Inoltre sono sanzionati parti dell’esercito siriano, incluso il 5° corpo dell’esercito arabo siriano e il loro comandante Milad Jedid accusato di aver ostacolato il cessate il fuoco nel paese.

Nella lista nera vi sono anche Nasreen e Rana Ibrahim, sorelle di Yasser Ibrahim, finanziere di Assad.

Queste sanazioni sono autorizzate dal Syria Civilian Protection Act Cesare. Tale Act prende il nome dallo pseudonimo del fotografo militare siriano che ha disertato dall’esercito di Assad e ha pubblicato migliaia di foto che mostrano crimini contro l’umanità.

Le dichiarazioni di Pompeo e Mnuchin

Il Segretario di Stato, Mike Pompeo, ha affermato che le sanzioni degli USA contro il governo siriano non finiranno fino a quando Assad non attuerà la risoluzione politica alla guerra civile delle Nazioni Unite.

Pompeo ha dichiarato: “Finora, i sostenitori stranieri di Assad hanno solo incoraggiato gli amici del regime e approfondito il loro coinvolgimento nell’apparato finanziario e militare. Il popolo siriano ha sofferto abbastanza”.

Ha poi detto: “La famiglia Ibrahim, guidata da Yasser Ibrahim, funge da copertura per Bashar al-Assad e sua moglie Asma al Akhras. Mentre milioni di siriani soffrono la fame, gli Ibrahim sono impegnati a fare spese folli per espandere il potere di Assad e Akhras sull’economia siriana“.

Il Segretario ha sottolineato che le sanzioni non riguardano l’assistenza umanitaria ai civili.

Il Segretario del Tesoro, Steven Mnuchin, ha affermato che le sanzioni colpiscono coloro che consentono la corruzione e la violazione dei diritti umani ad Assad.

Mnuchin ha asserito: “Mentre ricordiamo i tre anni dal massacro dei civili siriani ad Armanaz, gli USA continueranno ad impiegare tutti i loro strumenti e la loro autorità per prendere di mira le finanze di chiunque tragga profitto o faciliti l’abuso del popolo siriano da parte del regime di Assad”.  


Leggi anche: Gli Stati Uniti dispiegano forze militari in Siria

Commenti