Trovato il corpo mummificato della donna scomparsa nel nulla ad Alghero

0
306
Trovato il corpo mummificato

Trovato il corpo mummificato della donna, esce di casa e sparisce nel nulla ad Alghero. I resti della signora sono stati trovati tra la vegetazione

I resti della signora sono stati trovati tra la vegetazione della campagna nei dintorni della borgata Maristella di Alghero, poco distante dalla sua casa. Trovato il corpo mummificato della 71enne giaceva in un terreno incolto e in avanzato stato di decomposizione, già quasi completamente mummificato. Disposta l’autopsia.

Si sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche di Antonietta Canu, la donna sparita improvvisamente nel nulla ad Alghero durante questa estate. Il suo corpo senza vita è stato rinvenuto nelle scorse ore in un campo poco distante dalla sua casa da dove era sparita nel luglio scorso. I resti della signora di 71 anni sono stati trovati tra la vegetazione della campagna nei dintorni della borgata Maristella dove lei abitava.

Il cadavere giaceva in un terreno incolto e in avanzato stato di decomposizione, già quasi completamente mummificato. Il sospetto è che si trovasse lì dal giorno in cui è uscita di casa ed è sparita nel nulla, il 13 luglio scorso, ma nessuno si è accorto della sua presenza nonostante la donna abitasse a poca distanza con la famiglia e le ricerche incessanti.

Morta la bimba caduta dal terrazzo ad Alghero: famiglia dona gli organi

Alghero, barista 19enne ucciso in casa: arrestato giovane sospetto

Arborea (Alghero) – Evacuati più di 200 turisti da un Resort, per un incendio…

Il corpo è stato segnalato e rinvenuto da alcuni esponenti delle forze dell’ordine in un terreno facilmente accessibile dalla strada in quanto non recintato, e poco distante dalla provinciale che collega la borgata di Maristella con il centro di Alghero. Sul posto oltre ai carabinieri e alla polizia locale, sono accorsi anche il medico legale e il pm di turno.

Da un primo esame esterno sul corpo della donna, il medico legale non ha riscontrato segni evidenti di violenza né devastazioni provocate dagli animali quindi si pensa a un malore ma lo stato del cadavere non ha permesso di fare valutazioni precise. Per questo si attenderò ora l’esito della perizia necroscopica disposta dalla Procura di Sassari per accertare la causa di morte e a quando risale il decesso di Antonietta Canu. Dopo la denuncia di scomparsa dei familiari, la donna era stata cercata per giorni con le squadre della Protezione civile e anche con l’aiuto dei cani molecolari e dei droni.