Il trionfo della destra populista anche in Brasile

0
170

Vittoria schiacciante di Bolsonaro. I complimenti di Salvini sui  social e la richiesta di estradizione per Battisti.

 

Al secondo turno – con il 55,1  % dei voti,  contro il 44,9% di Fernando Haddad – Jair Bolsonaro è il nuovo presidente del Brasile. E’ una vittoria storica per il Brasile, che interrompe la così detta “marea rossa “; dopo quattro legislature  intrinseche di scandali, corruzione, violenza e pesanti crisi economiche. Questi sembrano i motivi principali che hanno portato alla vittoria un candidato così estremo e distate dai “vecchi” ideali del paese.

Classe 1955 e origini italiane; ex capitano dell’esercito, esponente del partito social-liberale, populista ed estremista convinto; numerose sono state le sue esternazioni omofobe e razziste. Rimpiange la dittatura e in campagna elettorale ha promesso di dare molto più spazio alle forze dell’ordine, per combattere la criminalità. Questo è il profilo di colui che governerà il Brasile per i prossimi quattro anni.

Tra i punti della sua campagna elettorale ci  sono: aumentare gli investimenti alla polizia, abbassare l’età di imputazione penale dai 18 ai 16 anni, leggi più severe sul commercio d’armi, la negazione dei diritti civili ai gay, la non integrazione e la non modifica della legge sull’aborto (molto rigida in Brasile).

Nel suo discorso subito dopo la vittoria, promette di essere il “difensore della democrazia e della Costituzione“e di “cambiare il destino del Brasile“lo promette ai milioni  di persone che  lo acclamano e lo giura davanti a Dio (come dice lui stesso).

Numerose le congratulazioni derivanti dai leder politici di tutto il mondo- tra questi Nicolás Maduro (Venezuela), Sebastián Piñera (Cile), Maurizio Macri (Argentina)- il presidente degli Stati Uniti Donald Trump che lo  ha chiamato personalmente complimentandosi e ribadendo la collaborazione tra i due stati sul piano commerciale e militare.

Anche il nostro ministro degli Interni si è congratulato via Twitter con il nuovo presidente, rinnovando l’amicizia tra i due paesi e auspicando l’estradizione di Battisti definito da Salvini “terrorista rosso”.

La richiesta ha ottenuto risposta da parte di uno dei figli del nuovo presidente, Eduardo  Bolsonaro, che sempre su Twitter ha scritto “Il regalo è in arrivo! Grazie per il supporto, la destra diventa più forte.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here