Treno Frecciarossa deragliato a Lodi, indagate 5 persone

0
199

Sono cinque le persone indagate (quattro operai e un caposquadra) per la tragedia del treno Frecciarossa 9595 Milano-Salerno, deragliato lo scorso 6 febbraio nelle vicinanze di Lodi. I cinque avevano operato sullo svincolo dove si era materializzato l’incidente che ha causato la morte di due macchinisti e il ferimento di 31 persone. La Procura di Lodi li ha inscritti nel Registro degli indagati.

L’aspetto principale da chiarire è perché il treno non abbia rilevato che i binari di quel preciso snodo ferroviario, non seguivano “per dritto”, ma invece “per svio”. Tale “errore” ha portato il mezzo ha cambiare completamente rotta, prima di catapultarsi fuori dai binari. In quell’istante la carrozza n.1 si è riversata prima contro un carrello, e poi nei pressi di una palazzina di manutenzione.

Sulla tragedia stanno indagando specialisti del Noif, il Nucleo operativo incidenti ferroviari della Polfer, che in contatto con la Procura, stanno cercando di capire i motivi oscuri del mancato rilevamento elettronico di quella componente ferroviaria.

Commenti