Transizione ibrida ed elettrica in vista per Lamborghini

0
789

La transizione ibrida ed elettrica di Lamborghini è sempre più vicina. L’azienda ha fatto sapere che realizzerà la sua prima auto interamente elettrica entro il 2025. Ma non solo.

Transizione ibrida, Lamborghini è pronta?

La Lamborghini ha annunciato anche che entro la fine del decennio comincerà a produrre versioni ibride di tutti i suoi veicoli, compresa la Huracan, la Aventador e la Urus Suv. Questo prima, naturalmente, del passaggio completo all’ibrido.


La casa automobilistica Mini: dal 2030 solo auto elettriche


Grandi investimenti

In un comunicato sul sito web della Lamborghini, l’azienda ha dichiarato di stare investendo più di 1,5 miliardi di euro per la transizione ibrida nel corso dei prossimi quattro anni. Sarebbe il più grande investimento della sua storia. “Il piano di elettrificazione di Lamborghini è un percorso tracciato di recente, necessario nel contesto di un mondo in cambiamento radicale” ha fatto sapere Stephan Winkelmann, CEO dell’azienda, in un comunicato. “Vogliamo dare il nostro contributo continuando a ridurre l’impatto ambientale attraverso progetti concreti”.

Dimezzare le emissioni

Lo stesso Winkelmann, in un’intervista a Bloomberg ha espresso la speranza che le versioni ibride e plug-in dei modelli Suv possano dimezzare le emissioni dall’inizio del 2025. Lo scorso marzo Volkswagen aveva dichiarato di voler concorrere con Tesla, diventando il più grande produttore di auto elettriche al mondo. La previsione sarebbe di costruire sei gigafactories, o impianti di produzione di batterie, in tutta Europa entro il 2030.

Volkswagen e Bentley, un unico obiettivo

Oltre a questo, Volkswagen ha fatto sapere che investirà 400 milioni di euro allo scopo di aumentare di cinque volte il numero di punti di ricarica rapida in tutto il continente entro il 2025. Anche Bentley, sempre di proprietà di Volkswagen, lo scorso anno ha annunciato che produrrà auto ibride entro il 2026, e passerà completamente all’elettrico entro il 2030.