Transiti autunnali 2021: cosa dicono gli astri?

0
461

Il momento storico-sociale che stiamo attraversando, non verrà ricordato come dei migliori, ma come la stessa storia ci insegna, la luce prima o poi tornerà a brillare. Per poter avere una panoramica su quello che potrà avvenire sul piano collettivo e quindi nel mondo, dobbiamo valutare in primis i transiti dei pianeti lenti. Plutone, Nettuno e Urano vengono definiti generazionali, in virtù del fatto che restano in un segno zodiacale per molti anni. Saturno e Giove sono pianeti altrettanto collettivi ma il loro passo più veloce permette di temporizzare eventi e tendenze nell’arco di due e mezzo circa per il primo e circa annuale per il secondo. Detto questo ora diamo uno sguardo ai transiti autunnali per il 2021.

Il transito autunnale di Plutone sul mondo…

Plutone in Capricorno è in una sede piuttosto affine al pianeta per una delle sue simbologie chiavi: il potere. Plutone è definito ipertrofico, tende ad ingigantire le situazioni, chiaramente sia in senso negativo che positivo. Le persone segnate spesso da questo pianeta, possono risultare megalomane. Napoleone Bonaparte aveva ascendente in Scorpione nei gradi di Plutone, lo stesso in Capricorno sorretto da Giove, Marte, Nettuno e Urano. L’esempio non l’ho citato casualmente, ma Plutone in Capricorno al momento funziona esattamente così. I condizionamenti nella sincronizzazione mondiale, smuovono questa sete di dominio sull’umanità, minando autonomia e libertà individuale. Plutone ora non ha più l’appoggio di Giove e nemmeno di Saturno, ma può contare sui transiti veloci. La libertà individuale e di espressione vivrà momenti difficili fino alla fine del 2023. Per tale motivo anche l’autunno sotto questo aspetto non vedrà grosse novità, se non timidi segnali rivoluzionari dettati da Giove.

…e i transiti autunnali sul piano individuale

Sul piano dei singoli ha poco senso tentare di capire cosa può succedere perché dovremmo valutare i temi natali di tutti. Ovviamente in questo clima dispotico, chi possiede molti valori Capricorno, avverte un’atmosfera “famigliare”. Può valere anche per gli Ariete, ma solo se capiscono che chi sta sopra di loro sia gente competente e che stima, altrimenti sono dolori. I Vergine, nella loro visione del “più piccolo di sé” si lasciano guidare dagli altri, per cui se dicono che è giusto fare una cosa loro la fanno, a prescindere da quello che pensano. Gli Scorpione sguazzano, in un clima di paura ed incertezze, trovano opportunità per le loro conquiste. Vale sia per il grande industriale, sia per il disinfestatore di roditori.

I transiti di Nettuno e Urano

Nettuno sta navigando a vista nella sua dimora ideale: i Pesci. Al momento non riceve stimoli importanti se non dai pianeti veloci. Nettuno nel segno ricorda al mondo che per evolvere, è necessario abbandonare certi schemi solari, e che non possiamo escludere il nostro mondo interiore. Occhio verso metà novembre quando Saturno si pone in aspetto disarmonico. Urano è in Toro e chiede dinamismo e opportunità ambientali. A differenza del suo amico Nettuno, Urano viene solleticato un po’ di più. Il pianeta governatore dell’Aquario non opera né per il bene e né per il male, ma solo per un reale opportunismo, in questo caso legato ai valori del Toro: ambiente, vegetazione e agricoltura.

Politica, salute e Astrologia

L’autunno e i transiti planetari 2021…

I transiti autunnali 2021, possiamo suddividerli in tre macro periodi. Da qui fino al 20 di ottobre circa i pianeti in Bilancia sorridono a Giove/Saturno che stazionano in Aquario. Il risultato sarebbe stato proficuo se solo non vi fosse il dominio plutoniano. In queste settimane vi sarà la voglia di trovare accordi, conciliazioni e ufficializzare contratti, ma soprattutto si tenderà ad assecondare anche le idee più bizzarre o contrarie al proprio credo, pur di recuperare quell’armonia minacciata da tempo. Risultato? Una buona parte dei sostenitori del “no vax” cederanno. Il secondo periodo ha inizio negli ultimi dieci giorni circa di Ottobre dove prima il Sole e poi Marte, quadreranno Plutone. Saranno giorni tesi con autentiche lotte di potere. Sul piano individuale potremmo assistere all’ennesimo femminicidio. Novembre inoltrato potremmo chiamarlo sovversivo, un po’ perché è il mese dello Scorpione e un po’ perché i pianeti veloci bisticciano con Giove e Saturno. Vi saranno tentativi di sommosse ma tutto verrà probabilmente messo a tacere verso la fine di Novembre.

…e l’ultimo mese autunnale?

Dicembre rappresenta l’ultimo mese autunnale, nell’emisfero nord si intende. A livello planetario il dodicesimo mese è segnato particolarmente dal desiderio dei sollazzi natalizi. I transiti autunnali 2021 si chiuderanno con il passaggio di Marte e Sole nel segno godereccio dello Zodiaco: il Sagittario. L’attaccamento al benessere psicofisico, mondano, ludico e culinario del segno segnerà la vittoria conclusiva dei poteri forti. Entro metà dicembre, quando Venere si congiunge a Plutone, oltre il 90% della popolazione sarà vaccinata per il benestare di tutti o quasi. A Natale tutti potremmo abbracciarci nuovamente, in attesa di buone nuove, quando ci inviteranno, con le stesse modalità “COVIDIANE”, a piccoli smembramenti dei nostri organi ben funzionanti, il tutto per permettere ai ricchi potenti di vivere più a lungo. E’ un commento polemico e provocatorio ma non pensate sia così utopistico. Nel gennaio 2024 Plutone si sposterà in Aquario e non sarà paradisiaco come molti assurdamente credono, lo scenario che vivremo sarà più simile al film “Io Robot” con Will Smith.

Nostradamus e le profezie

I transiti autunnali del 25 Novembre secondo Nostradamus

Lo studioso, medico e ricercatore, ha indicato il 25 novembre come possibile catastrofe alla faglia San Andreas, in California. Tra il 20 e il 25 novembre, si formano aspetti pesanti tra pianeti che in termini di incidenti/catastrofi ne sanno qualcosa: Saturno-Urano-Marte. Il 25 alle 12 a.m. in California, la Luna si aggiunge ai tre citati, dando luogo alla grande croce (4 quadrati e 2 opposizioni). Ricordo inoltre che Marte è in Scorpione (sottoterra) e Urano è in Toro (dalla terra), tutti elementi che hanno a che fare con il sistema tellurico. Saturno dal canto suo, nella sua simbologia di privazione potrebbe privarci in modo definitivo di un pezzo di terra. Ora la lettura è indubbiamente condizionata dalla previsione di Nostradamus, ma ciò non toglie che in quei giorni potremmo davvero assistere a qualche evento di natura pseudo-drammatica legata all’ambiente. Qualche giorno prima tra l’altro Saturno forma in concomitanza a quanto sopra un semi-quadrato a Nettuno. Tutti insieme questi aspetti non sono un buon segno. Con l’Astrologia, non appena avremo tutti gli strumenti completi, potremo veramente datare e circoscrivere eventuali catastrofi, anche se ad ogni modo, tali circostanze, restano dinamiche molto complesse da interpretare. Non ci rimane che attendere…