Tragico Scontro frontale alle porte di Otranto: un morto e feriti

0
181
Tragico Scontro frontale

Tragico scontro frontale tra due auto: ragazzo di 27 anni muore incastrato tra le lamiere, cinque feriti

Tragico Scontro frontale a Otranto, in Salento. Dopo l’impatto uno dei due mezzi si è accartocciato, diventando una prigione. La vittima si chiamava Giuseppe Mazzeo. Un bilancio tragico. Una giovane vita spezzata a 27 anni. Grave incidente nella notte sulla strada che collega Otranto con i Laghi Alimini, in provincia di Lecce. A perdere la vita è stato Giuseppe Mazzeo, 27enne di Torre dell’Orso, marina di Melendugno.

Il ragazzo era alla guida di una Citroren C3, dove viaggiava da solo, che si è scontrata frontalmente con una Peugeot 308, sulla quale si trovavano cinque ragazzi. Dopo l’impatto, il mezzo si è accartocciato, diventando una prigione: rimasto incastrato tra le lamiere, una volta liberato dai vigili del fuoco, il cuore del ventisettenne aveva già smesso di battere.

Scontro tra due auto: tragedia a Otranto

A constatare il decesso riferisce la stampa sono stati i soccorritori del 118, i primi ad essere intervenuti sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione di diversi automobilisti di passaggio, e che hanno poi provveduto a trasportare gli altri cinque giovani coinvolti nell’incidente in ospedale: tre al pronto soccorso del “Vito Fazzi” di Lecce e due al “Veris Delli Pontis” di Scorrano.

Ubriaco e contromano reagisce ai Carabinieri a Otranto

Otranto (Lecce) – Cane lupo azzanna alla gola bambina

tranto (Brindisi) – Lupo azzanna vestito di una bimba nella pineta

Si tratta di ragazzi di età compresa tra i 18 e i 19 anni, tutti residenti a Bologna tranne il guidatore che è di Otranto. Due di questi non sarebbero in gravi condizioni, uno si è fratturato un braccio e l’altro ha riportato una ferita alla gamba, mentre per un terzo è stato necessario il ricovero in Rianimazione per un trauma facciale con ferite multiple al volto riportate nel violento impatto.

Il luogo è stato raggiunto, oltre che dai vigili del fuoco e dalle ambulanze del 118, dai carabinieri della stazione di Otranto, supportati da altre pattuglie della compagnia di Maglie, e dagli agenti del commissariato di polizia locale. Starà agli uomini dell’Arma stabilire la dinamica dell’incidente che dai primi riscontri sembrerebbe essere stato provocato da un’invasione di corsia.