Tragedia alla festa di matrimonio sorella: 23enne travolta da auto

0
234
Tragedia alla festa

Tragedia alla festa di matrimonio, sorella della sposa travolta da due auto e uccisa davanti al ristorante. La tragedia ha sconvolto la festa di nozze. Sotto shock anche la sposa quando ha scoperto che era propria la sorella quella donna travolta davanti al ristorante.

Tragedia alla festa di matrimonio si è trasformata in tragedia nel Veneziano dove una ragazza di 23 anni è morta tragicamente al ricevimento di nozze della sorella dopo essere stata travolta da un’auto di passaggio all’esterno del locale. Il dramma si è consumato nella serata di sabato, intorno alle 21, a Torre di Mosto, nella città metropolitana di Venezia. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il ricevimento era ancora in corso ma la giovane vittima era uscita per una boccata d’aria all’esterno del ristorante in località Staffolo quando si è consumata la tragedia.

Un’auto di passaggio, per motivi tutti da accertare, l’ha colpita mentre era fuori dai cancelli del ristorante che affaccia sulla strada. La ventitreenne di origine ungherese è stata sbalzata sull’asfalto dall’altro lato della carreggiata dove purtroppo in quel momento sopraggiungeva un’altra vettura che l’ha colpita nuovamente. Un doppio impatto che non ha lasciato scampo alla ragazza che era giunta appositamente dall’estero per partecipare alla festa di nozze della sorella. Inutili per lei i successivi soccorsi medici da parte del personale del Suem 118 accorso sul posto. I sanitari hanno solo poto accertarne il decesso.

Arrestato Turco a Venezia: maltrattamenti in famiglia e immigrazione

Il tremendo investimento ha sconvolto la festa di nozze e tutti gli invitati che sono accorsi in strada. Sotto shock anche la sposa quando ha scoperto che era propria la sorella quella donna travolta e uccisa davanti al ristorante. Sul luogo della tragedia anche i vigili del fuoco e i carabinieri di Portogruaro a cui è toccato effettuare i rilievi del caso e raccogliere le testimonianze per accertare la dinamica dell’investimento mortale. Da una prima ipotesi è possibile che la ragazza, non conoscendo la zona, sia andata troppo oltre il cancello e l’auto non si sia accorta di lei a causa della nebbia.