Giovedì 20 Dicembre 2018, i Vigili del Fuoco recuperano il cadavere di una donna nel Tevere, all’altezza di Ponte Marconi.

La donna, mamma di due gemelle tutt’ora disperse, sembra soffrisse di depressione post partum e che non si fosse ancora ripresa del tutto dopo il parto prematuro. Era Italiana, di 38 anni, e lavorava presso uno studio notarile.

A dare l’allarme sono stati alcuni passanti che, alle 6.20 di questa mattina, hanno visto qualcuno gettarsi nel fiume da Ponte Testaccio. Poco dopo è arrivata anche la segnalazione del marito che, svegliandosi, non ha trovato moglie e figlie a casa. L’uomo si è presentato alla Polizia per denunciare la scomparsa, dove è stato colto da un malore. Ha riferito alla Polizia che non ci sono state liti o incomprensioni con la moglie né la sera prima, né durante i giorni precedenti.

Il corpo della trentottenne è stato recuperato intorno alle 12 dal Nucleo Sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Rimane la paura per le due bambine di cinque mesi, scomparse da casa insieme alla madre: si teme siano disperse in acqua. Le ricerche continuano, soprattutto in Zona Testaccio, dove la famiglia abitava; un elicottero sta pattugliando l’intera area. La Polizia, invece, sta controllando l’intero percorso da casa della donna a Ponte Testaccio, verificando i luoghi dove potrebbe aver abbandonato le bambine.

Gli inquirenti seguitano ad ascoltare i testimoni della tragedia. Sembra che uno di essi dica di aver visto la donna gettarsi con le figlie, mentre un altro ha negato la presenza di queste ultime. La speranza è che la donna le abbia lasciate da qualche parte prima di togliersi la vita.

Le generalità della donna non sono ancora state rese note.

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta per omicidio-suicidio, al momento affidato al Pm di turno Mario Palazzi.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here