Tragedia a Cura di Vetralla: Uomo uccide figlio e ferisce gravemente la moglie

0
190
Tragedia a Cura di Vetralla

Tragedia a Cura di Vetralla: padre uccide figlio di 10 anni e ferisce gravemente la moglie arrestato

L’uomo, che aveva un divieto di avvicinamento, si è poi barricato in casa minacciando di farla esplodere. Si era allontanato lunedì da un ospedale di Roma, dove era ricoverato poiché positivo al Covid . Tragedia a Cura di Vetralla (Viterbo), dove un bambino di 10 anni è stato trovato senza vita con una ferita da taglio alla gola nella sua abitazione. Ad ucciderlo sarebbe stato il padre, un 44enne di origine polacca, che avrebbe poi minacciato di far esplodere la casa aprendo il gas. 

La madre è stata trovata ferita con numerose coltellate accanto al piccolo. L’uomo aveva un divieto di avvicinamento emesso dal gip per un problema familiare. A effettuare la scoperta i vigili del fuoco che erano arrivati sul posto per una presunta fuga di gas e invece si sono ritrovati il corpicino del bambino esanime, vicino al corpo riverso a terra della mamma: le condizioni della donna sono gravi. La tragedia è avvenuta al culmine di una lite tra i genitori. Il 44enne di origine polacca, Mirko Tonkov, si trovava in ospedale a Roma, poiché era risultato positivo al Covid, ma era uscito lunedì per raggiungere Cura di Vetralla.

Viterbo – Incubo per una 20enne: venduta per 10mila euro

La violenza di genere in una società aggressiva: una riflessione sugli avvenimenti di Viterbo

Acquapendente (Viterbo) – Morta una donna sulla Cassia: scende dal bus e viene investita

Le indagini – Secondo gli investigatori, in tarda mattinata il bambino è stato prelevato da un parente a scuola e lasciato a casa, da solo, intorno alle 13:30. Alle 15:30 è rientrata la madre, 44enne anch’ella straniera, e ha trovato il figlio senza vita accanto al padre privo di sensi. Udendo le urla disperate della donna, i vicini hanno chiamato i carabinieri. Giunti sul posto, i militari hanno trovato il corpo del bambino con una profonda ferita alla gola inferta con un coltello da cucina e l’arma lasciata lì vicino. Accanto il padre, svenuto. Il 118 ha trasportato l’uomo in ospedale.

La dinamica – Resta dunque da chiarire la dinamica dell’accaduto. Dalle prime informazioni sembra che il 44enne si sia allontanato in mattinata da un ospedale della Capitale, dove era ricoverato per Covid, e si sia recato a Cura di Vetralla entrando in casa quando il bimbo era da solo. Sotto shock l’intera cittadina, dove il bambino viveva e frequentava la quinta elementare.