Toy Story 4: i giocattoli si evolvono restando fedeli al loro ruolo

"Toy Story 4" è il quarto capitolo di una delle saghe cinematografiche più famose al mondo. Ecco cos'è cambiato e cos'è rimasto invariato nella vita segreta dei giocattoli...

0
365

“Toy Story 4” è un film d’animazione prodotto dalla Pixar, diretto da John Lasher e Josh Cooley, con svariati sceneggiatori. Il cast di doppiatori della versione originale include Tom Hanks, Tim Allen, Bonnie Hunt e Annie Pots; fra i doppiatori italiani troviamo invece Angelo Maggi, Massimo Dapporto, Luca Laurenti, Benji & Fede. Il duo pop Benji & Fede ha curato anche la versione italiana della colonna sonora del film, insieme alla leggenda Riccardo Cocciante. Si tratta del quarto film della saga d’animazione “Toy Story”, rilasciato a ben 9 anni di distanza dal predecessore.

TRAMA: La vita di Woody e degli altri giocattoli di Andy cambia radicalmente quando il bambino diventa adulto e li regala alla piccola Bonnie. Nel suo primo giorno d’asilo, la bambina costruisce un giocattolo con una forchetta di plastica: a partire da quel giorno Forky sarà il giocattolo preferito di Bonnie, ma ciononostante continuerà a considerarsi spazzatura e cercherà in ogni occasione di scappare via. Un giorno Forky riesce ad allontanarsi, e così Woody lo insegue per riportarlo da Bonnie: tra i due nascerà presto una forte amicizia, ma a causa di ulteriori guai i giocattoli rischiano di non poter tornare mai più dalla loro bambina.

VALUTAZIONE: A quasi 10 anni dal predecessore, “Toy Story 4” affronta tematiche e segue sensibilità completamente diverse pur conservando comunque l’anima della saga. Il fulcro è sempre la vita segreta dei giocattoli, ma le dinamiche sono del tutto diverse: la nuova bambina costruisce giocattoli con la plastica per dare messaggi ambientalisti, e le interazioni fra buoni e antagonisti sono così labili da rendere difficile l’individuazione di un vero cattivo, come a sottolineare come molte azioni sbagliate dipendano spesso da esperienze, bisogni e traumi su cui le persone non hanno sempre il 100% del controllo. Di fondo si trova sempre la tenerezza dell’infanzia, la fratellanza dei giocattoli ed il loro impegno nel garantire la felicità e la spensieratezza dei bambini, tuttavia questi temi riescono ad esplorare nuovi orizzonti, adattandosi alla società attuale ed arrivando ad umanizzare i giocattoli a tal punto da renderne alcuni del tutto indipendenti da singoli bambini. Molto interessanti anche tutti i nuovi personaggi inseriti: ben caratterizzati sia nei momenti comici che in quelli d’azione, vecchi e nuovi giocattoli collaborano nel garantire uno show di altissimo livello, in grado di divertire indistintamente bambini e adulti.

Di seguito il trailer italiano di Toy Story 4.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here