Dalla Svezia con furore, Tove Lo fu sicuramente una delle novità più apprezzate dal pubblico di tutto il mondo qualche anno fa. Singoli come “Habits (Stay High)” e “Talking Body” furono potenti hit mondiali, ed anche la collaborazione con Nick Jonas “Close” riuscì ad ottenere un considerevole successo in USA: in pochi anni l’artista ottenne 3 top 10 hit nella classifica singoli americana, un risultato davvero imponente per una cantante estera! Purtroppo, come spesso accade per chi conquista il successo mondiale senza provenire da uno dei mercati principali, questa magia non durò a lungo, ed i suoi singoli successivi hanno avuto un successo sempre più ristretto alla sola Svezia.

AUSTIN MAHONE PUBBLICA IL NUOVO SINGOLO “DANCING WITH NOBODY”

Ciononostante, l’interprete non demorde e continua a rilasciare brani che potrebbero risultare appetibili per le classifiche di tutto il mondo. L’ultimo in ordine di tempo è “Glad He’s Gone”, up tempo pop dai ritmi incalzanti e dal testo irriverente pubblicata la scorsa settimana. Con un hook estremamente efficace che ripete più volte “he’s gone, he’s gone”, un’ottima interpretazione dell’interprete ed una base molto ben prodotta, ci troviamo davanti ad una canzone che potrebbe assolutamente funzionare, soprattutto in Europa. Il bel timbro di Tove suona benissimo su questo tipo di produzione ed il suo carisma vocale è perfetto per rendere credibile un testo che vuole essere maleducato ed irriverente, nonostante la tematica amorosa.

Molto buono anche il video di “Glad He’s Gone”, strutturato in maniera perfetta per tradurre in immagini il testo cantato da Tove: la cantante riceve una telefonata da un’amica, che l’avvisa di essere stata appena lasciata dal suo fidanzato. La bella Tove, che pur essendo fidanzata con un uomo è segretamente innamorata proprio di questa amica, pianta in asso il suo ragazzo in un ristorante ed inizia a girare per il mondo vivendo decine di esperienze assurde, sempre a telefono con l’amica. Alla fine, la ragazza ritorna dal suo fidanzato come se niente fosse, dopo che lui l’ha attesa per un tempo indefinito.

Che dire, davvero un ottimo pezzo da parte dell’artista, che negli anni acquisisce sempre di più un suo stile che la contraddistingue in una giungla di popstar spesso troppo simili fra di loro per farsi notare. Buona fortuna a Tove con questa “Glad He’s Gone”, sperando che possa ottenere successo quantomeno in patria.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here