Tornare in palestra: un ritorno sicuro alla tua vecchia routine

Soprattutto, sii paziente con te stesso

0
362

Presto le palestre riapriranno di nuovo, il che significa che molte persone pianificheranno il loro ritorno alla (relativa) normalità del fitness. Mentre alcuni si sono resi conto che non hanno bisogno della palestra per mantenersi in forma, altri hanno faticato a mantenere i loro livelli di fitness pre-blocco e stanno masticando per tornare. Se sei tra questi ultimi, ma non sei abbastanza sicuro del modo migliore per riprendere la tua vecchia routine e tornare in palestra, ecco alcuni suggerimenti.

Tornare in palestra: come riprendere senza strafare?

Inizia subito ad aumentare la tua attività quotidiana. Anche se le palestre non sono ancora aperte, vale la pena iniziare a essere più attivo ora. “Dopo un lungo periodo di inattività o di allenamento a un’intensità minore, è probabile che si verifichi un qualche tipo di dolore muscolare quando torni in palestra. Non dovete preoccuparvi, è semplicemente il nostro corpo che si adatta a nuovi stimoli. Il dolore e la tensione sono generalmente temporanei e diventano meno intensi una volta che il tuo corpo si adatta al tuo nuovo regime. Se non vedi l’ora di tornare in palestra quando riapre, dovresti considerare di aumentare gradualmente la tua attività quotidiana ora per limitare i dolori muscolari”. E’ cosi che Beth Trueman, esperta fitness di una catena di palestre, spiega cosa può succedere dopo un lungo periodo di inattività. Ecco i suoi suggerimenti per chi vuole tornare in palestra.

Prova l’allenamento a tempo

L’allenamento a tempo è un modo semplice per iniziare a spingerti un po’ più forte prima piuttosto che dopo. “Un ottimo modo per aumentare la tua attività in vista della riapertura delle palestre è provare l’allenamento a tempo“, ha detto Beth. “L’allenamento a tempo è semplicemente il controllo della velocità con cui si completano le ripetizioni ed è una buona opzione per rendere più impegnativi semplici esercizi a corpo libero come gli squat”. Rallentando le tue ripetizioni o aggiungendo una pausa allo schema di movimento, aumenti il ​​tempo in cui i tuoi muscoli sono sotto tensione. “Questo rende l’intero movimento più impegnativo, facendo lavorare di più i muscoli per completare le ripetizioni, aumentando anche il reclutamento delle fibre muscolari“.

Inizia a fare stretching per preparare il tuo corpo

È stato facile rimanere abbastanza fermi durante il blocco, ma mantenere la flessibilità è molto importante quando si tratta di evitare infortuni e mantenere una buona forma. Beth ha detto: “Mantenere il tuo corpo mobile e flessibile aiuta a mantenere i muscoli attivi e svolge un ruolo enorme nella prevenzione degli infortuni. Il detto “usalo o perdilo” si applica qui, in particolare quando molti di noi si saranno ritrovati seduti molto più del solito durante il blocco. “Prova a includere un paio di sessioni di stretching e mobilità alla settimana per ridurre la tensione e la tensione. Questo non solo ti aiuterà a tornare in palestra e ridurrà le tue possibilità di infortunio, ma può anche aiutare con la forma dell’esercizio e migliorare la tua libertà di movimento“.


Rientro in palestra: una ricerca evidenzia cosa è cambiato


Aumenta gradualmente il volume e l’intensità

Iniziare a fare stretching e diventare più attivi ora significa in gran parte tornare alle cose gradualmente piuttosto che tutto in una volta. “Per molti di noi” ha detto Beth, “il blocco ha significato allenarsi a un’intensità inferiore e accontentarsi di ciò che abbiamo, come; accovacciarsi con barattoli di fagioli o arricciare sacchetti di zucchero. Pertanto, è del tutto normale che la tua forza e resistenza possano aver subito un piccolo colpo nel processo. “” Il tuo corpo ha bisogno di tempo per adattarsi al fine di evitare lesioni. Sii paziente con il tuo corpo e concentrati sull’aumento graduale dell’intensità e del volume delle tue sessioni di allenamento. ‘Se stai sollevando pesi, cerca di ridurre la quantità di peso, il numero di ripetizioni o entrambi quando torni in palestra per la prima volta, quindi aumentalo di nuovo gradualmente mentre torni nella tua routine. “Per il cardio, considera la possibilità di ridurre sia l’intensità che la durata dei tuoi allenamenti e considera l’aggiunta di alcune sessioni di recupero attivo delicato nel tuo regime settimanale invece di andare a tutto tondo.

Sii paziente quando torni

Più di ogni altra cosa, Beth consiglia di essere paziente, poiché spingerti troppo potrebbe essere dannoso. “Soprattutto” ha spiegato, “sii paziente con te stesso e con il tuo allenamento quando torni. Ricorda, andare troppo forte o troppo veloce rallenterà solo i tuoi progressi a lungo termine, quindi elimina i tuoi allenamenti e non essere troppo duro con te stesso se non ti alleni allo stesso livello di prima confinamento. La cosa più importante è che torni in palestra in sicurezza e rimani senza infortuni“.