Torino Comics : dal 12 al 14 Aprile a Lingotto

0
207
Il festival del fumetto ha in serbo sorprese, ospiti e giochi imperdibili

Come ogni anno l’ex fabbrica FIAT a Lingotto ospiterà il Torino Comics: il festival del fumetto. Assicurando divertimento sia ai più piccoli che ai più grandi, offre un’esperienza non solo agli amanti dei fumetti, ma ai cosplayers e i gamers più accaniti. Preceduta da un’edizione natalizia di Dicembre, quella di Aprile propone numerosi e attesi ospiti e un vastissimo numero di attrazioni.

Noi di Periodico Daily abbiamo voluto intervistare gli organizzatori, per sapere di più su uno degli eventi primaverili più attesi nella città piemontese.

Il Torino Comics è il salone del fumetto  più seguito e più atteso più seguito e più atteso del Piemonte. Quanti anni ha?

Quest’anno festeggiamo le nozze d’argento. Siamo al 25° anno di vita di una manifestazione nata nel 1994 e che man mano si è consolidata come uno dei punti di riferimento per gli appassionati di fumetti, giochi, videogames e naturalmente cosplayer di tutto il nord-ovest.

Il mondo del fumetto, così come del cosplay e della partecipazione ai comics, ha riscontrato maggiore successo negli ultimi anni. Avete notato maggiore partecipazione ?

Sì, dal 2015 c’è stato un vero boom; nell’arco di un paio d’anni i visitatori della manifestazione sono praticamente raddoppiati. Sicuramente quello del cosplay è un fenomeno in costante crescita: ogni anno partecipano alle nostre competizioni più di 400 cosplayer; da 3 anni siamo entrati in un circuito internazionale di competizioni cosplay (ICL – International Cosplay League), segno del prestigio sempre maggiore che ha Torino Comics da questo punto di vista. Ma la crescita è dovuta anche all’ampliamento dell’offerta: non solo fumetti e cosplay, appunto, ma tutto ciò che attiene al mondo “nerd”, dal cinema al doppiaggio, dai giochi di ruolo ai videogiochi.

Un cosplayer nei panni di Odino, dal film Thor

Una tradizione è ospitare disegnatori, famosi cosplayers e youtubers. Quali sono i vostri ospiti, quest’anno?

Sono in arrivo a Torino più di 100 ospiti tra fumettisti, disegnatori, doppiatori, youtuber. Tra i fumettisti spicca sicuramente il nome di Paolo Eleuteri Serpieri, il maestro del fumetto western italiano nonché creatore di Druuna; ci sarà Claudio Sciarrone, che lavora con la Disney dal 1990, e Pasquale Ruju, sceneggiatore “Bonelliano” che presenta un progetto con degli studenti torinesi sulla deportazione ai tempi della seconda guerra mondiale. Tra i cosplayer avremo un campione del mondo, Luca Buzzi; ci saranno sette doppiatori della serie tv Game of Thrones e dei cinecomics della Marvel. Tra gli youtuber, ormai è ospite fissa LaSabri, mentre novità di quest’anno è la presenza di Andrea Lorenzon, il creatore di Cartoni Morti.

L'immagine può contenere: 6 persone

A vostro parere, cosa accontenta e attrae di più i partecipanti al vostro Comics?

Secondo noi il successo di questi eventi è dovuto soprattutto alla voglia di una comunità di appassionati di riunirsi per fare festa e stare insieme per un weekend.

Due cosplayers nei panni di Goblin e Spiderman

Ad ospitarvi sarà ancora l’ex fabbrica Fiat di Lingotto. E’ sempre stata questa la vostra sede?

No, per i primi 10 anni la fiera si è svolta a Torino Esposizioni, poi si è spostata a Lingotto Fiere.

Per chi non vi ha mai fatto visita, ed ha intenzione di farlo : come sono distribuiti gli stand?

L’evento si svolge nei padiglioni 2 e 3 di Lingotto Fiere. Ci sono varie aree tematiche: l’area commerciale&Comics con editori, distributori, fumetterie, autoproduzioni e proposte di gadget e oggettistica a tema;Torino Cosplay, dedicata al mondo dei cosplayer, con il palco per le competizioni e numerose attività, dai concerti al karaoke; Area videogames, con postazioni dedicate a tornei nazionali sui migliori videogiochi del momento; Area youtuber&creator, dove i più giovani potranno incontrare alcuni dei talent più famosi del momento; Area entertainment, con percorsi e gare a tema, come la pista go-kart, le Escape Room e molte altre aree divertimento; Area games, dove tutti i giorni è possibile cimentarsi in giochi di carte, di ruolo e in scatola; Area lego, con oltre 600 metri quadri di esposizione dedicati ai leggendari mattoncini

Il Comics è un mondo senza età. Notate più ragazzi , famiglie o adulti fra i partecipanti?

Sicuramente il pubblico più numeroso è quello dei ragazzi; con l’avvento degli youtuber abbiamo attirato anche molti bambini, e non è raro comunque vedere gente di ogni età, non solo tra i collezionisti del fumetto, ma anche tra i cosplayer!

Abbiamo già parlato degli ospiti. Ma un posto di rilevanza hanno, sicuramente, i fumettisti e i disegnatori. Quali sono stati i vostri ospiti disegnatori più importanti?

Tantissimi nel corso degli anni, da Romano Scarpa a Giorgio Cavazzano, da Corrado Mastantuono a Leo Ortolani, per stare in Italia. Tra gli stranieri, sicuramente Don Rosa, Mark Bagley, Roy Thomas

Infine, un piccolo cenno all’area games: cosa si trova in questa paradisiaca parte della fiera?

Nell’area games sono allestiti decine di tavoli per sfidarsi a giochi di ruolo, di carte e in scatola; sono presenti le migliori associazioni del territorio, da GDr Torino alla Gilda del Grifone. Crossdoom, The Others, Side Effect, D&D5, DC Heroes e DC Universe, sono solo alcuni delle centinaia di titoli che si potranno trovare in fiera, oltre ai divertenti giochi in formato gigante (quest’anno Jegna e il Quarto), allestiti dall’associazione Dimensione Arcana. In fiera potrete anche sperimentare RoleCheck, un nuovo sistema universale per gioco di ruolo e narrazione che favorisce l’interpretazione e il giocare di ruolo. Saranno disponibili avventure in stile fantasy tradizionale, horror-lovecraft, futuristico e, in anteprima a Torino Comics, Amerindia, la nuova e originale ambientazione.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here