Dedicata a Topolino, il celebre personaggio Disney la mostra “Mickey 90 – L’Arte di un sogno” 

Aprirà i battenti il 10 novembre a Desenzano del Garda la mostra celebrativa dei 90 anni di Topolino. Opere originali saranno esposte nelle sale del castello della cittadina lombarda come parte delle iniziative che la Walt Disney Company Italia ha organizzato per festeggiare il compleanno di uno dei suoi personaggi più amati nel mondo.

Inoltre da ieri, 6 novembre, un’anteprima della mostra è stata allestita alla Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma.  Celebrerà il rapporto tra Topolino e il cinema e sarà visitabile ad ingresso libero fino al prossimo 7 dicembre.

Topolino a chi?

Topolino nasce il 18 novembre del 1928, quando Walt Disney presentò al mondo la sua creatura al Colony Theater di New York. Mickey Mouse, il suo nome originale, sarebbe diventato il personaggio più amato al mondo da grandi e piccini. Un animaletto in guanti bianchi e pantaloncini rossi, tenero e galante che si innamorerà perdutamente della sua eterna fidanzata, la topolina Minnie. Diventerà un cult e oggetto di numerose iniziative editoriali, cinematografiche e commerciali. Per il suo 50esimo compleanno, nel 1978, gli è stato riconosciuto il più grande onore hollywoodiano, la stella nella Walk of Fame, primo personaggio animato ad averla. Una notorietà oltre confine, un amico. Quanti di noi sono cresciuti pendendo dalle pagine del giornalino a lui dedicato?

Topolino viene proposto  inizialmente al cinema, con un cortometraggio animato  di soli 7 minuti  “Steamboat Willie”, in cui lo si vedrà fischiettare doppiato dallo stesso papà Walt.  Novanta anni che non sembrano assolutamente pesare sulle spalle del simpatico personaggio che ancora oggi irretisce e attira l’attenzione dei piccoli.

Solo in seguito diventerà  personaggio di fumetti senza però dimenticare le sue origini cinematografiche. A queste è dedicato il percorso della mostra che si snoda attraverso la riproduzione di 14 rari e preziosi lavori originali. Dai cortometraggi divertenti, all’insuperabile “Fantasia”, agli omaggi a lui dedicati da registi famosi come Fellini ne “La Strada”.

Il Programma

Il prossimo fine settimana, 10 e 11 novembre, il curatore della mostra, esperto di cartoon classici, Andrea Ippoliti, presenterà   dalle 10,00 alle 13,00 una programmazione di cortometraggi dedicati alla celebrazione del compleanno. Per gli appassionati riportiamo alcuni titoli che saranno proiettati:

Plane crazy (1928), The mad doctor (1932), Mickey’s service station (1935), The band concert (1935), Mickey’s fire brigade (1935), Thru the mirror (1936), Moose hunters (1937), Lonesome ghosts (1937), Brave little tailor (1938), The pointer (1939), Symphony hour (1940), Mickey’s birthday party (1942), Runaway brain (1995)

La domenica successiva, 18 novembre, invece in programma una speciale iniziativa dedicata ai piccoli spettatori. Si terrà nella Casina di Raffaello, poco distante dalla Casa del Cinema, una sessione di attività didattiche intitolate Laboratorio Topolino: lezioni di disegno su come nasce un fumetto e come si disegnano Topolino e gli altri personaggi Disney. A condurla, l’artista Disney Marco Gervasio che sarà presente nelle due sessioni previste dalle 15,00 alle 16,00 la prima e dalle 16,00 alle 17,00 la seconda. Anche il Laboratorio è gratuito ed è dedicato ai bambini dai 6 agli 11 anni.

Topolino è senza dubbio il personaggio Disney di maggior successo, di maggiore longevità. In queste chiavi si appresta a percorrere l’ultimo decennio che lo vedrà sicuramente ancora protagonista alle celebrazioni per il suo centesimo compleanno. Il segreto di tanto successo e longevità? Difficile da individuare, di certo la capacità di trasformazione anche nell’utilizzo dei nuovi media per la diffusione delle sue storie del suo mondo lo rende giovane ed attuale. Topolino ha un sito web, una pagina facebook, insomma si tiene al passo con i temp. Custodisce tutti gli insegnamenti derivanti dalle grandi capacità di un grande imprenditore quale è stato suo papà Walt Disney.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here