Tirreno Cosentino: sequestrata discarica abusiva in Calabria

0
363

Gli uomini del comando provinciale della Guardia di finanza hanno scoperto e tempestivamente sequestrato nell’alto Tirreno Cosentino una discarica abusiva.

 La guardia di finanza di  Cosenza ha denunciato i responsabili per attività di gestione rifiuti non autorizzata. I finanzieri una volta scoperta la discarica, sono riusciti a idantificare la persona responsabile grazie ad una serie di appostamenti anche notturni. L’autore del reato tramite diversi mezzi di trasporto, trasportava scarti di materiali edili e arrivato nell’area adibita a discarica, li gettava sul terreno. La discarica, che si trova a pochi passi di una delle zone turistiche più famose della Calabria conteneva ben 58 tonnellate di rifiuti edilizi, in particolar modo vetro, alluminio e guaine bituminose. Tramite alcune indagini si è scoperto che l’area trasformata in una vera e propria discarica abusiva, è di proprietà di una società immobiliare che adesso è obbligata a recuperare e smaltire i rifiuti edili e a effettuare operazioni di bonifica e ripristino dell’area.  Il Sindaco del Comune provvederà a fissare la data entro cui bisognerà effettuare queste operazioni con un’ordinanza. Per quanto riguarda il responsabile, rischia da uno a tre anni di arresto e una multa fino a 52.000 euro, da quanto è emerso dal deferimento presso la Procura della Repubblica. 

Commenti