La Gallia: vecchie strade come cartina del futuro

0
188
the roman roads

I romani con Giulio Cesare al comando dal 58 al 51/50 a.c. avevano sottomesso i popoli delle regioni che oggi formano l’attuale Francia, il Belgio, il Lussemburgo e parte di Svizzera, Paesi Bassi e Germania. La missione imperialistica del generale romano ha fatto sì che per anni la Gallia fosse sotto il potere dell’impero romano. Oggi nonostante si studi la storia sui libri di scuola, ci siano video e foto come testimonianze, c’è un evento che incuriosisce. Si tratta della TGV, train à grande vitesse, la rete ferroviaria francese ripercorre alcuni tratti di quella che un tempo era la Gallia. Molti sono soliti chiamare queste strada the roman roads of Gaul.

The roman roads: di cosa si tratta?

Molti viaggiatori sono rimasti incuriositi e affascinati da questo percorso che rimanda alla Gallia. C’è una vera e propria cartina chiamata la mappa The Roman roads of Gaul che rimanda alle tappe della rete ferroviaria ad alta velocità interurbana francese. Dopo aver scoperto questo capolavoro, graphic designer e data scientist si sono dedicato ad altri progetti simili.


Pompei – A tavola con gli antichi romani L’archeologia incontra il palato

Il lavoro di Sasha Trubetskoy

Sasha Trubetskoy è una data scientist e graphic designer che ha creato e dato forma a delle mappe che rimandano alle strade romane in Gallia. Dal Portogallo alla Spagna, dalla Gran Bretagna al Belgio. “Così come la storia antica non può essere per noi e mantenere una fedeltà assolutamente perfetta al passato – ha dichiarato in un’intervista – quindi il tipo di design visivo pratico incarnato in una mappa della metropolitana richiede una grande semplificazione e approssimazione per essere utile. E a proposito di arti grafiche, immaginate quanto questa particolare mappa sarebbe stata utile ad Asterix”. E’ stata una sfida a trecentosessanta gradi, una progettazione che ha spiegato poi in un video di tre ore archiviato attualmente su Youtube.

Commenti