Thailandia: caccia agli insegnanti di Inglese

La Thailandia sta cercando d’incrementare le competenze in lingua inglese dei propri studenti programmando l’assunzione di 10'000 insegnanti stranieri, madrelingua o no

0
180

Lo scorso anno, la Thailandia ha confermato il triste esito del livello di conoscenza dell’inglese da parte dei propri studenti, tra i più bassi da tre ani a questa parte come registrato dal rapporto dell’English Proficiency Index su un elenco di 100 Paesi.
Secondo i dati riportati, la padronanza della lingua inglese in Thailandia è “molto bassa”, classificando il Paese del Sud est asiatico al 74 posto.

La classifica dei livelli di inglese in 100 Paesi

La Thailandia è affamata di insegnanti di lingua.

Quale unico Paese del Sud Est asiatico a non essere mai stato colonizzato– a differenza di Vietnam, Cambogia e Laos – in Thailandia non vi è alcun bilinguismo.

Secondo quanto riporta Bangkok Post, il Ministro dell’Istruzione Nataphol Teepsuwan lo scorso venerdì ha incontrato gli ambasciatori dei principali Paesi di lingua inglese con l’obiettivo di trovare personale qualificato che possa insegnare la lingua inglese agli studenti thailandesi, tenendo anche corsi di altre materie nella lingua anglosassone.

Nell’aprile 2019 erano stati selezionati molti insegnati di inglese, provenienti soprattutto dalle Filippine, affinché si trasferissero e insegnassero in Thailandia.

Secondo l’attuale Segretario del Dipartimento del lavoro e dell’occupazione delle Filippine, Silvestre “Bebot” Bello III, “Gli insegnanti filippini sarebbero la miglior soluzione alle necessità del Governo thailandese perché eccellono quanto a competenze linguistiche e abilità d’insegnamento”. 

Una spiaggia thailandese

Nataphol ha rivelato che sono all’incirca 7000 gli insegnanti stranieri nelle scuole thailandesi e che il Governo sta cercando di implementare questo numero, assumendo altri 10’000 insegnanti attraverso appositi fondi istituiti per il reclutamento.

Gli insegnanti stranieri, meglio se dotati di certificazione linguistica, dovranno seguire un corso di qualificazione professionale prima di essere assunti. Quanto alle inflessioni, non sembrano essere un problema purché le lezioni riescano a coinvolgere gli studenti.

Questi finanziamenti conseguono all’ambizioso progetto, di più ampio respiro, volto a implementare già entro il 2020 le competenze linguistiche degli studenti per trasformare il Paese in bilingue Thailandese – Inglese, coinvolgendo più di 2000 distretti scolastici.

Un golfo tipico in Thailandia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here