Thai drunken noodles: noodles ubriachi

0
389

I Thai drunken noodles sono chiamati così perché vengono spesso mangiati con i postumi di una sbornia. Sono un classico della cucina orientale e sono molto amati per i sapori dolci e piccanti che si mescolano.

Thai drunken noodles: come si preparano?

INGREDIENTI

  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 3 cucchiai di salsa di ostriche
  • 3 cucchiai di salsa di soia
  • 300g di spaghetti di riso piatti
  • 3 cucchiai di olio vegetale o di arachidi
  • 400g di petti di pollo disossati e senza pelle
  • 4 cipollotti, tagliati
  • 4 spicchi d’aglio tritati finemente
  • 1-2 peperoncini, privati dei semi e tritati finemente
  • 1 scalogno, tagliato finemente
  • 2 cucchiai di salsa di pesce
  • ½ mazzo di basilico tailandese, foglie raccolte
  • 1 lime, tagliato a spicchi

Noodles con verdure: un’alternativa all’insalata

PREPARAZIONE

In una ciotola, mescolare lo zucchero semolato con due cucchiai di acqua bollente. Mescolate fino a sciogliere, poi aggiungete la salsa di ostriche e la salsa di soia. Lasciare da parte. Mettere gli spaghetti di riso in una grande ciotola resistente al calore, coprire con acqua appena bollita e lasciare riposare per 10 minuti. Scolare e sciacquare sotto l’acqua fredda. Rimetteteli nella ciotola e fateli saltare con un cucchiaio d’olio. Tagliare il pollo in pezzi della grandezza di un morso. Tagliare i cipollotti in lunghezze simili.
Quando siete pronti a cucinare, mettete un wok o una grande padella a fuoco alto e aggiungete i restanti due cucchiai di olio. Aggiungete l’aglio tritato, il peperoncino e lo scalogno affettato e fate soffriggere per un minuto, poi aggiungete il pollo, il cipollotto e la salsa di pesce e fate soffriggere per 4-5 minuti, finché il pollo non è cotto. Lavorando in fretta, fate saltare i noodles, friggeteli per un minuto, poi mescolateli con la salsa. Togliere dal fuoco, aggiungere le foglie di basilico e servire subito con gli spicchi di lime a lato.