Texas: governatore vieta l’obbligo di vaccino

0
419
Texas: governatore vieta l’obbligo di vaccino

Il governatore del Texas, Gregg Abbott, con un ordine esecutivo, ha vietato l’obbligo di vaccino per i lavoratori nei vari settori. Questa decisione creerà uno scontro con la Casa Bianca. Il mese scorso infatti il presidente Biden ha emesso un ordine nel quale impone l’obbligo del vaccino Covid-19 ai dipendenti federali e ha chiesto alle aziende private di seguire l’esempio.

Il governatore del Texas vieta l’obbligo vaccinale?

Il governatore del Texas, Gregg Abbott, ha bloccato tutti i mandati di vaccino Covid-19 nella Stato da parte di qualsiasi entità, compresi i datori di lavoro privati. Abbott ha definito “bullismo” l’obbligo vaccinale imposto dall’amministrazione Biden per i lavoratori. Il governatore, in un ordine esecutivo ha affermato: “In un altro caso di esagerazione del potere federale, l’amministrazione Biden sta ora costringendo molte entità private a imporre mandati sui vaccini Covid-19, causando interruzioni della forza lavoro che minacciano la continua ripresa del Texas dal disastro COVID-19”.  L’ordine di Abbott afferma che “nessuna entità in Texas” potrebbe imporre la prova della vaccinazione da parte di qualsiasi individuo, inclusi dipendenti o clienti.

Atteso un scontro con la Casa Bianca

La decisione di Abbott porterà sicuramente ad uno scontro con il presidente Biden. Biden il mese scorso ha emanato un ordine nel quale impone l’obbligo vaccinale per i dipendenti federali. Inoltre ha invitato le imprese a chiedere la vaccinazione. Da allora diverse imprese come Facebook, Google, American Airlines hanno chiesto la prova di vaccinazione per poter tornare al lavoro. Diverse migliaia di persone hanno perso il lavoro perché si sono rifiutate di farsi vaccinare. Biden insiste sul fatto che l’obbligo vaccinale è l’unico modo per combattere la pandemia di coronavirus, che negli USA ha ucciso più di 700 mila persone.


Leggi anche: Biden introduce l’obbligo vaccinale per decine milioni di lavoratori