Texas: governatore criticato per le dichiarazioni sulla sparatoria

0
122
Texas: governatore criticato per le dichiarazioni sulla sparatoria

Il governatore del Texas, Greg Abbott, è stato criticato per le sue dichiarazioni sulla sparatoria alla scuola elementare di Uvalde. Abbott ha affermato che l’uomo che ha fatto irruzione nella scuola uccidendo con un fucile 19 bambini aveva problemi di salute mentale e che leggi più severe sul controllo delle armi sono inutili.

Governatore del Texas criticato per le dichiarazioni sulla sparatoria

Il governatore del Texas, Greg Abbott, ha affermato che l’uomo che ha compiuto la strage nella scuola elementare di Uvalde ha dovuto affrontare una “sfida per la salute mentale” e che lo Stato avrebbe dovuto “fare un lavoro migliore per la salute mentale”. Dopo le dichiarazioni, Abbott è stato fortemente criticato. Gli oppositori gi hanno infatti fatto notare che ad aprile ha tagliato 211 milioni di dollari al dipartimento che sovraintende ai programmi sanitari per la salute mentale. Hanno fatto notare anche che il Texas si è classificato ultimo per l’accesso generale all’assistenza sanitaria mentale. Gli oppositori, in primis il suo rivale alla carica di governatore, il democratico Beto O’Rourke, hanno accusato Abbott di essere anche un repubblicano pro-armi. Dopo la sparatoria, il governatore del Texas ha respinto i suggerimenti di diversi legislatori di applicare leggi più severe sul controllo delle armi.

La NRA si riunisce in Texas

Intanto, il Texas si appresta ad accogliere la convention della NRA, la potente lobby delle armi, alla quale parteciperanno i leader dei gruppi di lobby per i diritti delle armi e diversi importanti esponenti conservatori, tra cui l’ex presidente Donald Trump.  L’evento si terra dal 27 al 29 maggio al George R. Brown Convention Center di Houston. Secondo la pagina web della NRA la convention ospiterà “i principali sostenitori del Secondo Emendamento della nazione”. Tra questi ci saranno il presidente esecutivo della NRA LaPierre, il suo direttore esecutivo Jason Ouimet, il senatore Ted Cruz, il governatore del South Dakota Kristi Noem, il senatore John Cornyn e il deputato Dan Crenshaw. Il governatore del Texas Abbott ha detto che non parteciperà alla convention e si dirigerà invece a Uvalde. 

Dopo la sparatoria alla scuola elementare in Texas, la NRA ha affermato che si “tratta di un crimine orrendo e malvagio”. “Sebbene sia in corso un’indagine e i fatti stiano ancora emergendo, riconosciamo che questo è stato l’atto di un criminale solitario e squilibrato. Mentre ci riuniamo a Houston, rifletteremo su questi eventi, pregheremo per le vittime, riconosceremo i nostri membri patriottici. Ci impegniamo a raddoppiare il nostro impegno per rendere sicure le nostre scuole”, ha detto l’associazione.


Leggi anche: Sparatoria in Texas: la polizia sotto i riflettori

Texas: sparatoria in una scuola elementare, uccisi 19 bambini