Terrorismo: l’Australia attua un piano informatico per contrastarlo

0
273

L’Australia sta attuando un piano per bloccare l’azione terroristica sul proprio suolo. Com’è risaputo, la maggior parte delle organizzazioni terroristiche si organizza ed attira nuovi adepti attraverso la rete: bloccare la loro azione nel web sarebbe dunque sufficiente per impedire a buona parte di loro di organizzarsi, ed il governo australiano ha deciso di scendere direttamente in campo per cercare di attuare questa tattica. In un futuro apparentemente molto prossimo, dunque, dei tecnici analizzeranno quindi tutti i domini internet su cui riusciranno a mettere le mani e, qualora dovessero includere qualcosa di riconducibile al terrorismo, li oscureranno senza troppe cerimonie.

Kashmir – Evacuate 20mila persone fra Pellegrini e Turisti. Per allerta terrorismo

La notizia è stata data direttamente dal primo ministro australiano Scott Morrison durante il G7: egli ha sottolineato che ad analizzare i vari domini saranno persone in carne ed ossa, non algoritmi ed intelligenze artificiali, e per questo ciascun caso sarà valutato in maniera precisa prima di decidere se è il caso di censurare o meno. Nel mirino anche piattaforme che permettono alle persone di condividere dei contenuti attraverso account, quali i social network ed i siti di condivisione di materiale multimediale: a loro spetterà dunque irrigidire i controlli sulle proprie piattaforme se non vogliono incappare in sanzioni da parte del governo australiano.

Questa lotta al terrorismo non si incentra soltanto sull’effettiva organizzazione criminale, ma anche sull’impedire ai terroristi di glorificare le loro gesta sul web: un’azione che può scatenare del disgusto in molte persone, ma anche avvicinarne altre. Non è ancora stato reso pubblico un testo di legge che normi con precisione questa delicata tematica, dunque non possiamo sapere ancora come agirà nello specifico l’Australia in questo senso, ma una cosa è certa: condividere materiale pericolo online sarà un problema per chiunque viva in territorio australiano.

Vedremo se nel resto del mondo prenderà esempio da questa idea del governo australiano: sconfiggere il terrorismo è un obiettivo comune di tutti i paesi civili, ed è chiaro che anche altrove internet giochi un ruolo cruciale nella lotta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here