Terremoto Mugello – Grande paura nella notte nel fiorentino. Oltre 113 scosse hanno scosso metà Toscana

0
242

Paura nel Mugello. Una scossa di terremoto di magnitudo 4.5 Richter è stata registrata dall’Ingv alle 4:37 con epicentro individuato 25 chilometri circa a nord di Firenze tra i comuni di Scarperia e San Piero e Barberino del Mugello. L’evento sismico in provincia di Firenze è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale ad una profondità di 9 chilometri.

Sono già 113 le scosse che si sono susseguite, dopo la più forte. Lo sciame sismico è iniziato alle 20,38 di ieri e dalle 12 di oggi, fanno sapere dalla Protezione civile regionale, si sono registrate altre 23 scosse, l’ultima sempre con epicentro tra Barberino di Mugello e Scarperia San Piero a Sieve, anche se l’intensità è stata più bassa e non sono state avvertite dalla popolazione.

ROSSI – “La situazione è prevalentemente di paura, poi ci sono segnalazioni qualche decina ad opera dei Vigili del Fuoco per alcune case con crepe nei muri. Cittadini particolarmente preoccupati, hanno passato una brutta nottata” ha affermato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, a ‘SkyTg24’, al termine di una riunione con i sindaci delle aree colpite e la protezione civile. “La decisione presa con il consenso di tutti è innanzitutto l’allestimento di una settantina di letti nella palestra a Barberino del Mugello e dopo cominciare la costruzione di un campo di tende nella zona della Protezione Civile, vicino al lago per qualche centinaia di persone”.

NARDELLA – “Lo spavento è stato forte, ma secondo quanto riportato dalla prefettura non c’è una situazione di allarme” ha scritto Dario Nardella, nella sua veste di sindaco della Città metropolitana di Firenze, su Facebook. Per ora nel comune fiorentino non risultano segnalazioni di danni a cose o persone e le scuole restano tutte aperte.

SFOLLATI – Sono 236 sono le persone evacuate nel comune e sono già stati predisposti oltre 300 posti letto per la loro accoglienza. Si è appreso al termine della riunione del Centro di coordinamento soccorsi sugli effetti del terremoto in Mugello, presso la Sala integrata di Protezione civile della Prefettura e della Città Metropolitana di Firenze, in via dell’Olmatello, insieme ai tecnici della Regione Toscana. Proseguono intanto le verifiche dei Vigili del fuoco in ordine alla stabilità degli edifici.

Per le persone che vogliono avere informazioni sullo stato di agibilità della propria abitazione i Vigili del fuoco hanno aperto a Barberino in piazza Cavour un punto informativo, mentre altri sportelli temporanei sono in corso di allestimento. Al momento è inagibile anche il Palazzo Comunale, che rimane chiuso in via precauzionale. Scuole chiuse anche martedì a Barberino, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Firenzuola, Palazzuolo sul Senio, Scarperia San Piero, Vicchio e Vaglia. Circa la chiesa di San Silvestro, a Barberino, che è rimasta lesionata, le opere d’arte in essa contenute sono state portate al sicuro dal Nucleo Tutela del Patrimonio culturale dei carabinieri in un deposito della Diocesi di Firenze.

E’ stata attivata la linea dedicata per informazioni sul terremoto in Mugello: il numero è 055.27.61.444. Restano attivi tutti i numeri delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here