Terremoto in Toscana – Scossa di Ml 2.6 con epicentro a Caprese Michelangelo (Ar)

0
495
Terremoto in toscana

La scossa di terremoto in Toscana pur essendo stata avvertita dalle persone, non avrebbe creato nessun danno. Solo tanta paura per i residenti

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto in Toscana di magnitudo 2.6 i in provincia di Arezzo alle ore 00:42 di oggi, domenica 25 aprile 2021. Epicentro a Caprese Michelangelo, in provincia di Arezzo, ipocentro profondo 4 chilometri.

Arrestati due trafficanti di droga al casello dell’Autostrada di Arezzo

Una scossa di terremoto è stata avvertita questa notte nel terriotrio di Caprese Michelangelo. La scossa, localizzata dalla Sala sismica Ingv di Roma, ha avuto una magnitudo di  2.6 ed ha avuto origine a 4 chilometri di profondità. 

Era mezzanotte e 40 circa quando la terra ha iniziato a tremare. La scossa, pur essendo stata avvertita dalle persone, non avrebbe creato nessun danno. Solo tanta paura per i residenti.

Non sono state registrate repliche successive di magnitudo pari o superiore al secondo grado della scala Richter di rilevazione sismica. Vediamo di seguito i comuni interessati. Nel corso della mattinata non sono stati registrati altri eventi sismici di magnitudo pari o superiore a 2.0. Seguiranno aggiornamenti.

I comuni interessati

Il sisma è stato localizzato a 2 km da Caprese Michelangelo, 4 km da Pieve Santo Stefano, 7 km da Chiusi della Verna, 9 km da Chitignano, 13 km da Castel Focognano, 14 km da Subbiano e Anghiari, 15 km da Bibbiena, Capolona e Verghereto, 16 km da Sansepolcro e Badia Tedalda, 18 km da Talla, 19 km da San Giustino, 20 km da Ortignano Raggiolo, Casteldelci e Poppi, 23 km a nord est di Arezzo, 57 km a sud ovest di Cesena.

Altre scosse sono state avvertite sulla penisola italiana

Nella giornata di oggi 25 Aprile l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 nel mar Adriatico centrale alle ore 3:43 di oggi. Ipocentro a 10 km di profondità. Nel pomeriggio, alle 13:49, altro sisma di magnitudo 2.1 con ipocentro a 10 km. Si tratta di una sequenza sismica di scosse iniziata dopo il forte terremoto di magnitudo 5.2 che si è verificato alle ore 14:47 di sabato 27 marzo 2021. Alcuni di questi eventi sismici sono avvertiti anche sulle coste pugliesi.

Fortunatamente tutte queste scosse segnalate non hanno provocato danni a cose è persone. Ma soltanto in alcune aree colpite procurato un po’ di paura fra la popolazione.

Fonte: Centro Meteo Italiano