Terremoto devastante in Messico: scossa di Ml 7.2 scuote lo stato di Guerrero

0
491
Terremoto devastante in Messico

Terremoto devastante in Messico: Il terremoto ha avuto una magnitudo di 7.2.

Il terremoto devastante in Messico ha avuto epicentro a 14 chilometri da Acapulco, nello stato di Guerrero, ci sono vittime e almeno 1,6 milioni di persone senza elettricità. La scossa di terremoto è stata della stessa magnitudo di quello della tragedia del 2017. Il terremoto è avvenuto alle 20:47 ora locale, con epicentro a sud-est di Acapulco, nello stato di Guerrero. Il governatore ha riferito che nonostante la forza del terremoto, fortunatamente non ci sono gravi danni. Anche il presidente del Messico, Andrés Manuel López Obrador conferma.

La zona è soggetta a terremoti devastanti, che in aree come quella italiana, dove non abbiamo un’adeguata diffusione di edifici antisismici, sarebbe stata una strage. Si tratta di scosse sismiche di portata incredibile per noi in Italia. La scossa di terremoto è avvenuta lo stesso giorno di quello che avvenne nel 2017 a Oaxaca, ma che ebbe una magnitudo di ben 8,2. Il 19 settembre dello stesso anno, un altro terremoto, di magnitudo 7,1 interessò soprattutto la capitale del Messico, uccidendo centinaia di persone. Ma anche quel caso i danni strutturali agli edifici furono abbastanza limitati per un terremoto di tale portata.

Forte scossa di terremoto di Ml 4.3 a Palermo

Terremoto in Giappone: scossa di Ml 5.6 con epicentro a Fukushima

Terremoto in Calabria: scossa di Ml 4.4 a largo della costa calabrese

Per quanto riguarda il sisma, nonostante sia avvenuto in un’area così densamente abitata, al momento si registra una vittima nell’hinterland di Acapulco, uccisa da un palo che gli è venuto addosso. Il terremoto ha però causato parecchi smottamenti e dissesto. Nella giornata di oggi, in Messico è ancora notte, saranno fatti in controlli nelle principali arterie stradali. In molte aree ci sono fughe di gas, problemi di approvvigionamento elettrico, con numerosi disagi alla popolazione. Ma tuttavia una scossa sismica di tale portata non ha causato un disastro come poteva esserci altrove.

Solo per dare un’idea, il terremoto di L’Aquila avuto una magnitudo di 6.3, è stato notevolmente inferiore a quello che ha colpito Acapulco, ma in Italia ci furono alcune centinaia di vittime, e a tutt’oggi la città non è stata ricostruita.

È evidente che in Italia siamo molto arretrati in ambito di edilizia con prevenzione sismica, vuoi anche per la necessità di perseverare gli edifici storici, ma a discapito della vita umana. E tuttavia, ancora giorni d’oggi costruiamo palazzi che come niente, in pochi attimi vanno a fuoco, ma su questo forse non siamo indietro ad altri, si veda tragedia di Londra di qualche anno fa. La distrazione e la mancata prevenzione sono all’origine di molti disastri che possiamo prevenire.

Fonte: Meteo Giornale