Un uomo ecuadoriano di 26 anni irrompe nella casa della sorella ubriaco e tenta di uccidere la ragazza, il fidanzato e una coppia di amici. Poi si è dato alla fuga

È stato ritrovato dai Carabinieri della Radio Mobile di Sesto San Giovanni in strada con vestiti sporchi di sangue. Subito è stato arrestato per tentato omicidio. il 26 enne è stato fermato per caso a Cinisello Balsamo, hinterland nord di Milano e solo dopo aver chiamato la centrale i Carabinieri hanno avuto chiaro il quadro della situazione. Il 26 enne aveva appena tentato di compiere una strage.

Verso le 22, mezz’ora prima di essere arrestato,  l’uomo si era presentato a casa della sorella ubriaco e aveva compiuto una vera e propria strage probabilmente per gelosia nei confronti della ragazza. A casa della sorella, il 24 enne ha colpito la ragazza, il fidanzato e una loro amica con un coltello. Ha ferito ripetutamente la sorella alla testa e il suo fidanzato di 29 anni, di origine peruviana più volte al collo. Infine ha inveito contro una ragazza di 21 anni, amica di sua sorella che aveva provato a fermarlo colpendola al collo e al volto.

L’allarme è stato dato dai vicini che hanno sentito le urla. Mentre i Carabinieri arrestavano l’uomo, i rilievi fatti nell’appartamento della sorella del 26 enne situato in via Negri a Cinisello Balsamo  hanno permesso di ritrovare e sequestrare  l’arma che l’uomo ha usato per colpirli. Era stata gettata nel water e poi l’uomo era fuggito.

I tre feriti sono tutti in ospedale con gravi lesioni ma non sono in pericolo di vita. La sorella dell’uomo ecuadoregno è la donna che sta meglio per cui ha potuto parlare con gli investigatori  e ricostruire i fatti. L’uomo era abituale consumare alcol nel weekend ma era anche fortemente geloso della sorella. Ora è detenuto nel carcere di Monza.

 

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here