Tensioni tra i leader di Iran e America

Iran e Amrica hanno qualche tensione e il leader iraniano deride la democrazia americana

0
254
Israele e America

Iran e America hanno avuto una nottata movimentata. Dopo che Trump ha accusato il suo avversario di star truccando le elezioni, il leader iraniano Ayatollah Ali Khamenei ha twittato: “Che spettacolo!“. Trump continua a causare inquietudini anche ai membri del suo stesso partito e Biden si prepara a diventare il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America. Ayatollah Ali Khamenei ha continuato: “Uno dice che questa è l’elezione più fraudolenta nella storia degli Stati Uniti. Chi lo dice? Il presidente attualmente in carica. Il suo rivale dice che Trump intende truccare le elezioni! Ecco come sono le #USElezioni e la democrazia degli Stati Uniti“.

Iran e America: cosa sta succedendo?

Il leader supremo dell’Iran ha preso le elezioni americane con un po’ di rancore. Ha evidenziato come il voto abbia smascherato la vera realtà degli Stati Uniti d’America e della loro democrazia. Quattro anni fa, dopo la vitoria a sorpresa di Trump sono esplose reazioni in tutto il mondo. A partire dalla Germania che ha evidenziato come la situazione fosse: “molto esplosiva”, fino ad arrivare all’Iran. Gli Stati Uniti avevano accusato Teheran di voler utilizzare i social per influenzare gli elettori alle elezioni. Tuttavia, la leadership iraniana ha più volte sottolineato che non favorisce nessuno dei due candidati. Non dobbiamo dimenticarci però, la campagna di massima pressione condotta da Trump contro la comunità islamica. Ha ritirato da Washington l’accordo sul programma nucleare iraniano e ha messo numerose sanzioni. Biden ha invece sottolineato che rientrerà nell’accordo nucleare con l’Iran.

Cambierà davvero qualcosa?

I leader iraniani hanno più volte sottolineato che, l‘esito delle elezioni americane, non avrà alcun impatto sull’Iran e sulla sua politica. Nonostante questo, non possiamo dimenticare la tensione che si è create tra Iran e America con Trump al governo. Biden ha invece più volte promesso di rientrare in gioco con il programma nucleare iraniano.

Commenti