mercoledì, Luglio 24, 2024

Tendenze di gelati a Il pranzo della domenica

Lo scorso venerdì, su Radio Deejay è andata in onda l’ultima puntata del programma Il pranzo della domenica, con Gianluca e Nicola Vitiello. L’argomento erano le tendenze di gelati.

Quali saranno le nuove tendenze di gelati?

L’argomento non poteva essere più azzeccato, considerata la stagione ormai avanzata. Naturalmente ogni regione ha le sue tradizioni e i suoi gusti particolari. Inoltre, in complemento al classico cono di cialda si aggiungeranno i tacos di cialda, farciti con creme e sorbetti, e decorati con granella e cioccolato.


7 gusti di gelato che dovrebbero essere illegali classificati


Free e cocktail le nuove tendenze di gelati

Cominciamo dai gusti free: senza zucchero, sostituito da miele o stevia. Senza lattosio, sostituito da latte d’avena o di cocco. E a base “aria” o “acqua”, morbidi e soffici al palato, meno grassi. Un’altra nuova tendenza è quella dei gelati a base di cocktail: ad esempio, Cipriani Food ha creato il sorbetto ispirato al Bellini Cocktail. Gli ingredienti sono Prosecco e Champagne, insieme alla pesca bianca, il cocktail creato da Giuseppe Cipriani nel 1948.

I Tre Coni dell’Estate Italiana

Nuova ispirazione viene dalle bellezze e dai sapori del nostro territorio. Il maestro gelataio Stefano Guizzetti di Ciacco ha creato i Tre Coni dell’Estate Italiana, ben sei gusti dedicati a mare, montagna e campagna. Gli ingredienti vanno dalle foglie di fico, alle pigne d’abete all’erba medica, tutti dedicati alla straordinaria biodiversità che ci circonda. Vediamoli più nel dettaglio.

Gelato ispirato al mare

Il gelato ispirato al mare e alla macchia mediterranea è realizzato con foglie di fico, elicriso e lentisco. L’elicriso è un arbusto dai fiori gialli e sentori di liquirizia, il lentisco un arbusto verde dalle bacche rosse.

Dolomiti, Appennini e campagna

Il cosiddetto ecosistema n.2 celebra le Dolomiti e gli Appennini. Gelato alle pigne di abete, provenienti direttamente dai boschi dell’Appennino, curate e infuse per un giorno, estraendone le note balsamiche. Oppure il gelato al legno di faggio, con topping a base di meringa croccante ai germogli di abete. L’ecosistema n.3, invece, presenta un gelato all’erba medica e miele di Ailanto.

Il compleanno di IGI

Nel 1991 nasceva l’IGI, Istituto del Gelato Italiano, nato per supervisionare la qualità del gelato. Il Presidente è Michelangelo Giampietro, medico dello sport, che così spiega le nuove tendenze. “Siamo celebri nel mondo per il nostro gelato artigianale, ma il gelato confezionato ha sempre aperto la strada a forti innovazioni di prodotto e anche quest’anno non mancano le novità. Rimane sempre molto accentuata la ricerca su prodotti che abbiano forti caratteristiche salutistiche: gelati gluten free, o con ingredienti alternativi al latte, bevande a base di soia o di mandorla, che all’assaggio non fanno affatto rimpiangere il prodotto classico. Una seconda tendenza è quella di creare gelati con taglie differenti, proprio come se fossero un vestito. Infine, sul fronte cioccolato trionfa il Ruby, dal colore rosa pastello e il gusto gradevolmente acidulo, utilizzato ormai da molte aziende per dare una nuova veste, più sofisticata ai prodotti”.

Collaborazioni importanti

Infine, le collaborazioni con chef stellati. Una di queste è la giovane Martina Caruso, chef stellata del Signum di Salina. Nata nel 1989, migliore chef donna per la Michelin nel 2019, insieme a Cornetto Algida ha rivisitato il celebre gelato. Avrete sicuramente visto la pubblicità in tv: una cialda aromatizzata alla cannella, gelato alla panna con ricotta, guarnito con salsa all’arancia e granella di pistacchio.

Serena Nencioni
Serena Nencioni
Nata all'Isola d'Elba, isolana ed elbana e orgogliosa di esserlo. Amo la scrittura e la musica.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles