Temporali violenti e nubifragi per una Domenica esplosiva

0
137
Temporali violenti

Domenica esplosiva, temporali violenti e nubifragi Colpiranno parte d’Italia. Ecco le zone a rischio

Prepariamoci ad una domenica davvero esplosiva sul fronte meteorologico, con una fetta d’Italia che sarà colpita da piogge, temporali e locali violenti nubifragi. Tutta colpa di un vortice ciclonico che dopo aver strapazzato alcune aree del Nord, si sta muovendo alla volta del Mezzogiorno lasciando dietro di se un’atmosfera assai agitata.

D’altro canto il ritiro verso le sue terre d’origine dell’alta pressione africana non può far altro che lasciare il nostro Paese vulnerabile alle minacce in arrivo dall’Atlantico. Si è così aperta una parentesi meteoclimatica diversa dai giorni scorsi, e non certo caratterizzata dalla bollente stabilità. Insomma, ogni tanto una piccola pausa è sempre ben accetta soprattutto per gli amanti del fresco. Ma andiamo ora a vedere cosa accadrà in quel di domenica 18 Luglio ed in particolare quali saranno le zone più a rischio maltempo.

Visto lo spostamento del vortice ciclonico verso Sud, pare ovvio come le zone più a rischio saranno proprio quelle del Mezzogiorno. Già dalle prime luci del giorno il brutto tempo avvolgerà soprattutto la Puglia più settentrionale, le zone interne della Basilicata e, a scendere, molti angoli della Calabria e il nord della Sicilia. Qui saranno già possibili rovesci localmente a sfondo temporalesco.
Più asciutto il tempo altrove, a tratti anche soleggiato al Nord e su molte aree del Centro.

Stop all’Estate in pieno Luglio! Crisi che capitano di frequente

Alluvione in Germania: morti e dispersi, case distrutte

Morti e dispersi per il maltempo in Germania: Merkel «Una catastrofe»

La fase più attiva del brutto tempo si concentrerà specialmente nel pomeriggio e ancora una volta a spese delle regioni meridionali. Occhi puntati sull’area del basso Tirreno: sarà qui dove ci attendiamo precipitazioni a tratti anche importanti con forti temporali e locali nubifragi. Sotto osservazione i settori tirrenici della Calabria e gran parte del litorale settentrionale della Sicilia. Altri rovesci temporaleschi potranno tuttavia colpire le zone interne della Basilicata fino ai comparti ionici della Puglia ed insistere fino a tarda serata. Da segnalare, come spesso avviene in questo genere di configurazioni, che i fenomeni tenderanno comunque a distribuirsi in forma molto irregolare risultando anche di difficile localizzazione in sede previsionale. Insomma, non stupitevi se ci saranno alcuni fazzoletti territoriali più colpiti rispetto ad altri, questa è una delle caratteristiche principali delle fasi di brutto tempo estivo.

Ci sarà poi un’altra fetta del Paese che continuerà a godere di un ulteriore e generale miglioramento come il Nord e a seguire gran parte del Centro specialmente l’area tirrenica dove il sole, piano piano, diverrà sempre più protagonista, preludio questo a una nuova settimana dove l’alta pressione potrebbe tornare ad alzare al voce. Ma di questo ve ne daremo maggiori dettagli nei prossimi aggiornamenti.

Fonte: Meteo PeriodicoDaily