Tecnologia radar cinese che equilibra le forze in campo

Tecnologia riservata a i soli alleati della Cina

0
1014
tecnologia radar cinese

Pentagono sorpreso dall’efficacia della nuova tecnologia radar cinese svelata alla 9a fiera della tecnologia radar a Nanchino. Soprattutto, in questo particolare momento storico, dove le tensioni tra Cina e Usa prevalgono al dialogo e alla diplomazia.

Perché al Pentagono preoccupa la nuova tecnologia radar cinese?

Con le crescenti tensioni nella regione, Pechino ha aumentato la sua spesa militare. Soprattutto, nel settore della ricerca e sviluppo per le contromisure alla tecnologia Stealth. Cina ha colto l’occasione per mostrare all’intero mondo la sua nuova tecnologia radar nella 9a fiera delle tecnologie radar. La nuova tecnologia radar cinese rileverebbe gli aerei stealth, compresi i droni e i missili da crociera a bassa quota, e porta la Cina in una posizione di vantaggio. Un vantaggio sia nella difesa del proprio territorio ma anche nel mercato internazionale degli armamenti. Il paese aumenta le sue capacità di combattimento e flettendo i muscoli contrasta la supremazia statunitense nella regione del sud est asiatico. L’apparecchiatura è soprannominata il “Il Terminator di Droni”. Questo, per la sua capacità di rilevare obiettivi piccoli e lenti che si fondono sotto forti onde di rumore volando a quota bassa.


Cina in Medio Oriente: interessi energetici e cooperazione economica

Marina statunitense provoca Cina navigando nello stretto di Taiwan

Russia Cina e Iran sono l’antidoto contro l’egemonia statunitense


In cosa consiste questo nuovo tipo di radar?

Il cosiddetto “radar YLC-48” può “efficace nel rilevare e tracciare gli obiettivi in arrivo da qualsiasi angolo”, secondo il suo inventore. Il radar utilizza circuiti integrati digitali, e può essere montato su tutti i tipi di piattaforme di armi leggere. Inoltre, può condurre missioni in tutte le condizioni atmosferiche, e può essere rapidamente distribuito e ritirato. Il “prodotto star” alla mostra di Nanchino, ossia il primo radar portatile e multiuso del paese, può essere portato da un singolo soldato. Sarà distribuito in luoghi chiave come città, impianti nucleari e strutture militari. Hu Mingchun, direttore del No 14 Research Institute afferma che: “i nuovi sistemi sono necessari per affrontare obiettivi a bassa quota, piccoli e lenti”. Un rapporto separato del Global Times sulla mostra notifica che “i nuovi sistemi radar sviluppati dalla Cina sono considerati superiori alle loro controparti straniere”.

La tecnologia radar cinese equilibra le forze in campo

La Cina è sempre vigile alla crescente vicinanza degli Usa a Taiwan, che Pechino considera una sua provincia. L’anno scorso, la Cina notificava di “dare risposte legittime e necessarie” dopo che gli Usa approvavano la vendita a Taiwan di sistemi di armi avanzate. Armi che raggiungono un valore totale di 1,8 miliardi di dollari, vendita che negli anni aumentava sempre di più. Nelle ultime settimane, la Cina ha condotto esercitazioni militari con la sua portaerei nelle acque vicino a Taiwan. In risposta, gli Usa tenevano diverse esercitazioni militari congiunte con i vicini della Cina, tra cui Giappone, Taiwan e Filippine. Inviano la propria flotta navale per condurre i “viaggi sulla libertà di navigazione” nel conteso Mar Cinese Meridionale.

Tecnologia radar cinese per gli alleati strategici?

Altre apparecchiature radar svelate alla mostra sono l’YLC-8E. Questo tipo di radar rileva anche l’aereo stealth più avanzato. La versione KLJ-7A è il primo radar di bordo cinese disponibile per la vendita ad altri paesi. Quelli che ne beneficeranno saranno sicuramente Russia, Bielorussia, Venezuela, Iran, Siria, Corea del Nord e forse Vietnam. L’intenzione di rendere disponibile questa tecnologia anche ai propri alleati mostra lungimiranza strategica. Alleati come Russia, Iran e Corea del Nord sono importanti nel contrastare la supremazia statunitense nel continente asiatico.